La Blonde Femme e la tigre – Giga-Burger

3 Settembre 2014

Io: “Scusa se sono così agitata, sai è il mio primo tatuaggio e voglio essere sicura di tutti i dettagli”
Il tatuatore: “Ah! Il primo! Beh…sì…fai bene a partire con qualcosa di grande…a volte ci si pente dei tatuaggi piccoli…”

Volevo un tatuaggio sull’avambraccio.
Dei fiori di ciliegio, delle cose un po’ in stile giapponese.
Qualcosa che fosse una decorazione, senza significati particolari.
Poi ho messo piede nello studio del tatuatore che avevo scelto dopo due anni di indagini di mercato e, in 10-minuti-10 ho stravolto tutte le mie idee: ho scelto di tatuarmi dalla spalla (nella zona della clavicola per capirci) fino al gomito.
E non dei fiori senza significato, no. Ci mancherebbe.
Ho scelto una tigre, enorme, con lo sguardo deciso.
Con la bocca aperta per mostrare i denti .
Una tigre per proteggere il tempio: il mio corpo.
Un animale morbido e sinuoso che diventa una belva appena tocchi il suo branco: la mia famiglia.

Sono uscita dallo studio col biglietto dell’appuntamento e l’euforia che mi mandava fuori di testa.
Non ci credeva nessuno, non ci credevo nemmeno io!
Una tigre? Chissà come mi era venuta in mente.
E sulla spalla poi…io che lo volevo quasi sempre allo scoperto ho scelto un posto che rimane alla luce del sole poco più di tre mesi.
Ora mi perdo a guardarla, la mia tigre, che è ancora in bianco e nero perché i colori li faccio il mese prossimo.
Ne sono innamorata, mi fa sentire bene e rappresenta una parte di me.
Quella parte che cedo solo alla mia famiglia.

E comunque, alla fine, i fiori di ciliegio li abbiamo messi come decorazione! 😛

Ma veniamo a noi!
So che i lettori del mio blog non passavano giornata senza chiedersi cosa fare del magnifico pane da hamburger che avevo proposto qualche mese fa 😀
Quindi vi suggerisco di provare questo hamburger nato per caso: avevo tutti gli ingredienti in frigo e dovevo scegliere cosa farne…posso dirmelo da sola che non avrei potuto avere un’idea migliore di questa?? 😀

Il nome gliel’ha dato l’Orso Bruno che, quando l’ha visto, ha esclamato: “Ma questo è un Giga-Burger!!!!”

GIGA-BURGER

Ingredienti: per due temerari!


per la salsa barbecue (da “In cucina con Gordon Ramsay”)
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 cipolla, sbucciata e tritata finemente
2 spicchi d’aglio, tritati finemente
sale e pepe nero
1 cucchiaio di zucchero di canna (ma anche normale può andare bene)
1 cucchiaino di paprika affumicata (va bene anche la paprika dolce)
1 cucchiaio di aceto bianco o di mele
2 cucchiaini di salsa Worcestershire
6 cucchiai di ketchup

per l’hamburger
400g di macinato di manzo di prima scelta
3 fette di bacon, tritate finemente
1 cipollotto grande, tritato finemente
un cucchiaino di paprika, meglio se affumicata
olio extravergine d’oliva

per servire
2 panini da hamburger fatti in casa o comprati
1 avocado (maturo!!!) fatto a fettine oppure insalata e pomodoro
2 uova all’occhio di bue

Pronti??? Via!


Salsa barbecue
Scaldate l’olio in una padella.
Unite subito cipolla, aglio, mezzo cucchiaino di sale, una macinata abbondante di pepe e lo zucchero.
Fate soffriggere per 5 minuti, aggiungete la paprika e proseguite la cottura per altri 10 minuti a fiamma media, aggiungete poi l’aceto e fate andare per altri due minuti.
Aggiungete infine la salsa Worcestershire e il ketchup, date una bella mescolata e cuocete per 8-10 minuti per farla restringere un po’.
E’ pronta quando cadrà goccia a goccia dal cucchiaio, assaggiare per regolare di sale e tenete da parte.

Hamburger
Soffriggete il bacon in una padella appena unta d’olio, quando comincia a rilasciare il grasso unite il cipollotto e fate andare finché quest’ultimo si ammorbidisce e il bacon diventa croccante, circa 5 minuti.
A questo punto unite la paprika, mescolate e fate andare un altro minuto, infine togliete dal fuoco e mettete il tutto in un piatto coperto di carta assorbente in modo da assorbire il grasso in eccesso.
Siamo gente che sta attenta alla linea, noi! 😛
Ora, prendere una ciotola e metteteci il macinato di manzo, il bacon coi cipollotti, sale, pepe  e paprika. Amalgamate bene tutto con le mani e ricavate due bei hamburger.
Scaldate la piastra appena spennellata d’olio e quando è bollente mettete gli hamburger a cuocere, portateli a cottura secondo i vostri gusti.
Metteteli su un piatto e coprite con la carta stagnola fin che ultimate gli ultimi preparativi.
Tagliate l’avocado a fette.
Tagliate a metà il pane e tostatelo leggermente sulla piastra.
Infine, tolto il pane, sfruttate la piastra calda per cuocere due uova all’occhio di bue.

Ora abbiamo tutto pronto!

Mettete le fette di avocado sul pane tostato.

 

 

Adagiate delicatamente l’hamburger.

 

Spalmate la salsa barbecue come non ci fosse un domani.
Davvero: esagerate, è buona da morire!

 

Appoggiate delicatamente l’uovo.

 

Chiudete con l’altra metà di pane.
Chiamate il vostro compare di scorpacciate peccaminose.
Stappate un paio di birre, armatevi di un bancale di tovaglioli e godetevi uno degli hamburger più buoni della vostra vita.
Hmmmmmm….

 

 

You Might Also Like

24 Comments

  • Reply Lara Bianchini 3 Settembre 2014 at 6:08

    questo gigaburger potrebbe essere il patty dei sogni di mio figlio, l'accostamento di sapori è strepitoso

    • Reply FedeB 3 Settembre 2014 at 20:28

      Beh, devi farglielo provare! Vedrai come ne sarà felice!!!! 🙂

  • Reply Cristiana Beufalamode 3 Settembre 2014 at 7:00

    Brava: i tatuaggi vanno fatti grandi, odio quel mezzo fiorellino che ogni tanto spunta dalla caviglia o sulla spalla di qualcuno. Se si fanno certe scelte bisogna farle fino in fondo. Ieri ho visto un tipo che aveva tutta una gamba totalmente tatuata: un intreccio di tanti disegni probabilmente ognuno con un significato, avrei voluto fargli tante domande ma alla fine trovo che sia una cosa talmente intima e personale che sarebbe comw invadere la personalità altrui. E mai dire mai: può essere che a 60 mi faccia fare un bel gorilla peloso sulla schiena! L'hamburger è il piatto di ogni maschio alfa: il "nostro" è L'hamburger alla Bubo: doppia carne, uovo, cipolla e formaggio…un bacio cri

    • Reply FedeB 3 Settembre 2014 at 20:35

      Io, per dire, non posso soffrire i tribali! Non ne colgo il senso!
      La scorsa settimana, al supermercato, un vecchietto m'ha presa per il braccio e m'ha chiesto il significato della tigre!!

      Il vostro hamburger alla Bubo è pazzesco! Lo DEVO provare!!!!! :))))

  • Reply Fabiana Del Nero 3 Settembre 2014 at 7:28

    Un sapore che si promette assolutamente esplosivo con tantissime sfumature, tutte preziose e necessarie……si fa veramente desiderare!!!
    Con i tatuaggi devo ancora iniziare, ci sto pensando troppo e mentre io penso mio figlio ormai ne è già bello che ricoperto!!!;))))
    Baci pasticcia!!

    • Reply FedeB 3 Settembre 2014 at 20:39

      Sai che i tuoi commenti per me sono super preziosi vero??? Sono contenta che ti piaccia il giga-burger :)))
      In quanto a tatuaggi, dai, buttati :)))
      Un ciccioabbraccio!

  • Reply SaiPiperina 3 Settembre 2014 at 9:26

    Non ho parole… adoro l'hamburger, ma una combinazione di sapori come questo che proponi sinceramente non l'avrei mai pensata… all'avocado non so resistere e pensare di aggiungerlo all'hamburger… bè, come dicono a Roma: che too dico a fa' ??? Presumo sia arrivato il momento di fare il magnifico pane per hamburger e dopodiché mi assaporerò anche il giga – burger. Alla prossima blonde femme adesso anche tigrata.

    • Reply FedeB 3 Settembre 2014 at 20:43

      L'avocado ci sta da dio con la sua cremosità! E' da svenimento!!!!
      Alla prossima, cara!!!! :))

  • Reply Araba Felice 3 Settembre 2014 at 10:27

    Accidenti che roba!!! Mi piacerebbe da morire, idem al consorte: provo di sicuro.
    Ed il tatuaggio da quel che si vede è splendido!

    • Reply FedeB 3 Settembre 2014 at 20:44

      Fammi sapere se lo provi eh!!! 🙂
      Che poi, quell'avocado non gli da un'aria sana?? 😛

  • Reply Francy BurroeZucchero 3 Settembre 2014 at 12:07

    Il mio compare di scorpacciate peccaminose potresti essere tu!! qui siamo tutti burger dipendenti e questa me la salvo per la prossima cena "ignorante" quelle che ti mettono allegria, che ti riempiono gli occhi ancor prima della bocca 🙂 bellissimo il passo passo fotografico, mi veniva da mordere il PC!!! senti ma una foto con la tua tigre non ce la fai vedere???? baci bella bionda!

    • Reply FedeB 3 Settembre 2014 at 20:46

      Ma guarda Francy: mangiamocelo assieme un hamburger peccaminoso! :))
      E sono d'accordo con te sulle cene ignoranti, le chiamo così pure io!!! 😀
      La tigre ve la metto sul blog quando è tutta bella dipinta, manca poco!!

  • Reply Terry 3 Settembre 2014 at 12:15

    Wowwwww!!! e che burger….ha ragione a nominarlo giga burger….la salsa barbecue la devo provare sicuramente!

    • Reply FedeB 3 Settembre 2014 at 20:48

      Terry, provala la salsa! E' una delle migliori BBQ che abbia mai fatto!! 🙂

  • Reply TataNora Dellavedova 3 Settembre 2014 at 12:36

    Federica, se porto la birra (ho tre casse al mese di spettanza dalla mia azienda) me li fai?
    Amo gli hamburgher ma questo deve essere strepitoso!
    Quanto ai tatuaggi: ti stimo. Non ho paura degli aghi ma temo molto il *trascorrere del tempo* nel senso che, essendo io già datata, partirei da una tigre per trovarmi un ippopotamo flaccido. No, con me non è cosa!
    A presto
    Nora

    • Reply FedeB 3 Settembre 2014 at 20:50

      3 casse di birra al mese…di spettanza?!?!! Lavori in paradiso!!!! 😀

  • Reply Nicol - Col kitchen and photos 3 Settembre 2014 at 18:02

    A parte la ricetta che è buonissima sicuramente.
    Anzi, se te ne avanza uno, sai a chi darlo!
    Riguardo al tatuaggio, adoro la tua avventura!!
    Io sono andata decisa per il primo, decisa per il secondo e ora ne ho in mente altri, almeno 3.
    E ogni volta ti convinci che "questo è l'ultimo".
    Ma no, non lo è mai!
    Mi piacerebbe un sacco vederlo *-*
    A presto, un abbraccio!

    • Reply FedeB 3 Settembre 2014 at 20:58

      Nicol, ci credi se ti dico che ho impiegato circa 4 anni a convincermi a fare il primo? 😀
      Ora, come te, ne ho in mente altri mille…ma vedremo!
      Quando lo coloro e lo finisco vi metto qui la foto :)))
      A presto cara!!! :*

  • Reply Mila 4 Settembre 2014 at 7:01

    Sicuramente strapieno di gusto!!!! Morderei il monitor!!!

  • Reply Greta Damancaunbraulio 4 Settembre 2014 at 12:25

    Ci ho messo secoli per decidermi a fare il primo tatuaggio: l'ho immaginato, l'ho disegnato, l'ho perfezionato.
    E poi è nata la mia libellula.
    E' piccola e sta sulla mia caviglia. E fosse per me, passerei le giornate a guadarla!
    I tatuaggi sono una magnifica forma di espressione, come la cucina!
    Questo hamburger è davvero meraviglioso, un abbraccio!

  • Reply Giulietta | Alterkitchen 4 Settembre 2014 at 13:31

    Mapporc, mi ha cancellato il commento..
    Dicevo che questo sì che è un giga-burger!! Io stasera andrò più soft, ma hamburgereggio anche io, rispondendo al tuo richiamo della foresta 🙂
    E se penso al mio tatuaggio, piccolo piccolo piccolo (ma significativo) sorrido, e penso al prossimo, che probabilmente sarà di una bestia, ma un po' più casalinga, la Olivia furens 😀

  • Reply mari ►☼◄ lasagnapazza 6 Settembre 2014 at 11:15

    Pazzesco!!! Tutto. Il tatuaggio, la tigre, il tuo coraggio e l'hamburger. Perfetto il pane e incredibile ciò che ci hai messo dentro. Mi è venuta fame 🙂
    Come sempre bravissima, le tue ricette mi fanno una gola…

  • Reply Latte & Menta 9 Settembre 2014 at 20:55

    Che bontà!!! Molto invitante!!!

  • Reply Roberta | Il senso gusto 28 Gennaio 2015 at 18:25

    AME!
    L'anno scorso ho organizzato una cena da me con 4 diversi tipi di hamburger… aggiungo il quinto! 😛

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.