Storia di Bill

28 Maggio 2014

Bill è il nostro cagnolone.
35kg di pelo, espressioni da scemo e simpatia.
L’ho sempre spacciato per un pastore belga ma, dopo attenti studi, l’Orso Bruno ha decretato che è un incrocio fra un terranova e un pastore tedesco.

Era il lontano 2005 ed io frequentavo la quarta superiore in un istituto tecnico.
Unica ragazza in una classe di maschi in pieno sviluppo. Capite cosa intendo?!?!?
Puzza di piedi, scherzi orripilanti, qualche pugno sulla spalla dato in simpatia (sembra che i maschi alfa dimostrino affetto così fino alla maggiore età) e tante, tantissime risate.
Sono sicura che la mia propensione agli hobby da maschiaccio e al non aver schifo di nulla sia maturata proprio in quegli anni! 🙂
Il momento peggiore era l’ora di educazione fisica.
26 maschi insieme = si gioca a calcetto.
Mica potevo pretendere che ascoltassero me e si mettessero a giocare a badminton 🙂
Un giorno, mentre gironzolavo nel giardino della scuola di fronte alla nostra per far passare il tempo (e per non beccare pallonate) ho visto un cane che correva felice con la sua pallina.
Era Bill!
Chiedo subito alle bidelle della scuola di chi è quel cane.
Mi dicono che è del figlio di una delle insegnanti: sta cercando di regalarlo a qualcuno perché, dopo il divorzio, s’è trasferito in un micro appartamento e Bill non vuole saperne di star chiuso in poco spazio.

MIO! – il primo pensiero.
Io che non ho mai rotto le scatole ai miei genitori per niente, quella volta li ho stressati per almeno un mese.
Volevo Bill, volevo aiutarlo, dargli una vita strepitosa.
A casa dico che è un cane medio-piccolo, facendo vaghi segni della grandezza con le mani 😀
Dicono di sì! “Porta a casa ‘sto cane!”. EVVIVAAA!!
L’arrivo di Bill ancora lo ricordo come fosse ieri: aveva il testone fuori dal finestrino, mia mamma allibita con gli occhi spalancati.
Riesce solo a dire “Alla faccia del cagnolino, Fede! Sei la solita!”
Ancora me la rido!

Una delle scelte più belle che io abbia fatto! 🙂

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.