Pasta al forno buona da morire

26 Maggio 2014

A casa mia la pasta al forno non esiste: nessuno l’ha mai fatta per un pranzo della domenica o in altre occasioni di festa, per questo sono sempre stata estremamente curiosa di provarla.

Così ho cercato in rete e ho trovato un po’ di ricette da leggere e su cui riflettere prima di creare una mia versione che fosse la più buona in assoluto, almeno secondo i miei gusti!

Senza tanti giri di parole, eccola qui: un perfetto insieme di salsa di pomodoro profumata al basilico, succulente polpette, un formaggio filante che impreziosisce ed infine Grana grattugiato per insaporire e gratinare.

Modestamente, un capolavoro 🙂

 

Pasta al forno buona da morire
Piatto: Main Course
Porzioni: 10 persone
Autore: La Blonde Femme
Ingredienti
  • 1 litro di passata di pomodoro
  • basilico fresco
  • 350 g di macinato di manzo
  • 150 g di salsiccia senza budello
  • un po' di latte
  • 80 g di pane raffermo
  • 1 uovo
  • 1 kg di penne o maccheroni
  • 100 g di Grana Padano grattugiato
  • 300 g di fontina o altro formaggio filante a piacere
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • origano secco
Istruzioni
  1. Mettete il pane raffermo in ammollo con un pochino di latte.

  2. Ora dedichiamoci al sugo: mettete la passata di pomodoro in una pentola dai bordi alti, aggiungete un giro d'olio, il basilico e un pizzico di sale (preferisco regolare il sale alla fine della cottura solitamente), incoperchiate e fate cuocere a fiamma bassa.

  3. Nel frattempo, in una ciotola, impastate il macinato di manzo, la salsiccia, il pane tolto dal latte e strizzato, l'uovo, 4 grammi di sale e una manciata di Grana Padano (circa 20 g presi dal totale).

  4. Ora create le polpettine, fatele piccoline: della dimensione di una noce, anche meno.

  5. Mettete un giro d'olio in una padella e soffriggete velocemente le polpette in modo che siano dorate ma non completamente cotte.

  6. A doratura completata tuffatele nel sugo e fate cuocere il tutto per 15 minuti a fiamma bassa.

  7. Tagliate la fontina o il formaggio filante che avete scelto a piccoli cubetti.

  8. In una pentola molto capiente (dovrà contenere tutta la pasta col condimento) portate a bollore abbondante acqua. Quando l'acqua raggiunge il bollore, salatela e buttate la pasta.

  9. Scolate la pasta molto al dente: se la cottura prevista deve essere di 12 minuti, scolatela dopo 7. Condite la pasta col sugo di polpette, tenendone un mestolo da parte che metterete sul fondo della teglia da forno.

  10. Preriscaldate il forno a 180°C. Prendete la teglia da forno e foderate il fondo con il mestolo di sugo che avete tenuto da parte.

  11. Versate metà della pasta, sparpagliate sopra tre quarti della fontina a cubetti e spolverate con il Grana grattugiato.
    Mettete la pasta rimanente, finite con la fontina e un'altra bella spolverata di Grana.

  12. Fate cuocere in forno caldo a 180°C per mezzora, se vedete che la pasta in superficie si secca troppo coprite con un po' di stagnola.

  13. Sfornate, lasciate riposare 15 minuti perché si assesti e per evitare di ustionarsi col primo boccone 🙂

Note

- Come tutte le paste al forno, lasagne ecc si può congelare! Componete gli strati in una teglia di alluminio (tipo Cuki), coprite e surgelate prima della cottura. Quando ne avrete bisogno fatela scongelare e poi seguite le indicazioni di cottura normalmente. Sarà estremamente confortante pensare di avere un piatto così buono pronto in freezer! 🙂
- Il sugo di queste lasagne si può usare anche come semplici "polpette al sugo", accompagnate le con pane e una bella insalata e vedrete che cena meravigliosa!
- Il sugo si può congelare.
- Con questo sugo ci condisco anche la pasta normalmente, senza passarla al forno

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.