Quando non mi piaceva quasi niente – Omelette ripiena di insalata croccante all’avocado

27 Gennaio 2014

La verità è che fino ad una decina d’anni fa la sottoscritta storceva il naso davanti a quasi tutti i cibi che le venivano proposti. 
Dalle mie parti una persona così si dice sia “sputina”.
Mia mamma, che è una cuoca strepitosa, si ingegnava a prepararmi sempre le cose migliori ma niente da fare…io vivevo di schifezze!
La mia cena preferita fino alla maggiore età? Purè e cordon blue.
Oppure i sofficini!
Che comunque tutt’ora occupano un posto d’onore nella classifica dei miei comfort food del cuore 😛
Alle elementari ero sicura che sarei potuta vivere di insalata russa così mia mamma ne fece una versione casalinga perdendoci un pomeriggio in cucina e io…..gliela bocciai senza pietà!
Ancora adesso ogni tanto mi verrebbe da chiederle scusa per quella stroncatura, ci rimase così male!
Il mio incubo maggiore? Le verdure cotte!
Per me la verdura era l’insalata, fine.
Ancora ricordo la crisi di panico che mi è venuta quando l’Orso Bruno, al ristorante greco, ordinò moussaka per due.
Io: di cos’è fatta la moussaka?
Orso Bruno: una specie di pasticcio…però non ci sono le lasagne, ci sono le melanzane.
Io: Ossignore! Ma io odio le melanzane!
E invece credo di aver mangiato proprio quella volta il piatto più buono della mia vita!
Così buono che da allora, piano piano, ho cominciato ad assaggiare di tutto e ad ampliare notevolmente i miei gusti!
Lo scorso dicembre ho anche tentato di sfatare uno dei miei ultimi tabù: la lingua lessa.
Tutti dicono che sia la carne più buona del mondo.
Ma niente…
A me sembra ancora di limonare con una mucca!
Oggi assieme all’omelette troverete anche la ricetta di uno strepitoso condimento light all’avocado. 
Lo conoscete questo fantastico frutto?
Ve lo racconto un po’ 🙂
L’avocado è un frutto eccezionale!
E’ ricco di grassi monoinsaturi che fanno bene al cuore e aiutano a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue riducendo di conseguenza il rischio di malattie cardiache.
L’avocado contiene le vitamine A ed E dai poteri antiossidanti che contribuiscono a preservare la pelle dall’invecchiamento e dalla perdita di elasticità.
Aiuta a regolare la pressione sanguigna ed è pieno di magnesio e potassio molto più di altri frutti tipo la banana!
Una cosa interessante e tutta da sperimentare è che l’avocado può prendere il posto del burro nei dolci da forno.
Dicono che i biscotti con le gocce di cioccolato vengano buonissimi.
Io sono come San Tommaso, ci devo mettere il naso!! 🙂

Questa omelette vi sorprenderà col suo abbinamento insolito!
E’ perfetta per un pranzo leggero o una cena vegetariana originale ed ha un grande potere saziante!

OMELETTE RIPIENA DI INSALATA CROCCANTE ALL’AVOCADO da Save with Jamie di Jamie Oliver
Ingredienti: per 4 persone
1 avocado molto maturo (quando lo toccate deve essere morbido)
1-2 limes
mezzo mazzetto di coriandolo fresco (circa 15gr), se vi piace
3 cucchiai colmi di yogurt bianco allo 0,1% di grassi (no Muller perché è troppo dolce!!)
olio extravergine d’oliva
4 cipollotti medio-piccoli
1 carota
mezzo cavolo cappuccio
1 peperoncino, potete ometterlo se non vi piace il piccante
8 uova
60g di formaggio grattugiato (Grana, Parmigiano, Cheddar….)
Cominciamo con il condimento all’avocado!
Mettete la polpa dell’avocado in un frullatore (potete parlo anche col frullatore ad immersione), aggiungete il succo di un lime (tenete l’altro per regolare il condimento alla fine), i gambi del coriandolo (se lo usate), lo yogurt e un goccino d’olio extravergine. Frullate tutto fino ad ottenere una consistenza liscia ed omogenea, assaggiate e regolate di sale, pepe e succo di lime. 
Non è delizioso???
Tocca all’insalata!

Affettate finemente i cipollotti, il peperoncino e il cavolo cappuccio, grattugiate la carota e mettete tutto in una ciotola assieme alle foglie di coriandolo (se lo usate).

Versate il condimento all’avocado sull’insalata, mescolate bene e regolate di condimento se serve. 
Passiamo all’omelette 🙂
Sbattete le uova in una ciotola con un goccino d’acqua, sale e pepe.
Mettete una padella su fuoco medio-alto, quando è calda versate un goccio d’olio seguito da un quarto del mix di uova.

Fate girare la padella in modo che vi esca una frittata fine e bella rotonda, spolveratela di formaggio grattugiato e portatela a cottura.
Mettete l’omelette su un piatto, metteteci sopra un quarto dell’insalata e arrotolatela.
Servite man mano che le fate. 
Sono buonissime, sane, golose e incredibilmente sazianti! Provate! 🙂

A volte è difficile resistere mentre si scattano le foto… 🙂

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply Araba Felice 27 Gennaio 2014 at 7:40

    Vedo che siamo molto simili: sono stata anche io una bambina che non mangiava nulla e faceva disperare la sua mamma. Pensa che ho assaggiato un pezzo di parmigiano a quindici anni, prima mi ero sempre rifiutata….povera me 😀
    Che sia il destino di bambine inappetenti apire dei foodblog????

    Condimento subito rubato!!!!

    • Reply FedeB 27 Gennaio 2014 at 12:45

      Ho fatto di peggio: la prima scaglia di Grana l'ho assaggiata a 23 anni…per disperazione! 😀
      Io più che inappetente ero dedita al junk food e me lo godevo da mo-ri-re-!!! :))

      Da ieri, che ho scritto il post, ho un'incredibile voglia di avocado…devo prendermene un po' il prima possibile!!!

  • Reply Galbimba 27 Gennaio 2014 at 14:09

    ….allora ho ancora qualche speranza per la mia bambina che mangia solo pasta al burro…. comunque complimenti, ho fatto il tuo spezzatino alla birra ed è stato divorato anche dal marito che di solito storce il naso di fronte a spezzatini vari
    ciao Manuela

    • Reply FedeB 27 Gennaio 2014 at 18:48

      Ciao Manuela!!! C'è speranza, c'è speranza fidati :))
      Sono felicissima che vi sia piaciuto lo spezzatino, anche perché è il mio preferito!
      Un bacione!!! :))

  • Reply maia 28 Gennaio 2014 at 14:58

    ciao
    complimenti per il bellissimo blog!

    anche io fino a qualche anno fa non mangiavo un sacco di cose, e non sapevo cosa mi perdevo!!

    a presto

    maia

    • Reply FedeB 29 Gennaio 2014 at 12:37

      Ciao Maia!!!! Grazie, grazie grazie!!! :))

      Per fortuna i gusti cambiano ed ora siamo più pronte a provare di tutto!! 🙂
      Un bacione!

  • Reply Giulietta | Alterkitchen 30 Gennaio 2014 at 18:17

    Mi sa che allora non è una maledizione da foodblogger, visto che io sono sempre stata una cloaca maxima.. ci saranno si e no due cose che non mangio, in croce proprio.
    Beh, comunque l'importante è rifarsi… e prima o poi magari arriverai anche alla lingua. Io preferisco trippa, cuore e fegato, comunque 😉

    • Reply FedeB 31 Gennaio 2014 at 12:51

      Ahahaha oddio mi fai morire 😀
      Sulle interiora sono proprio indietro! Non riesco ad affrontarle :O
      Ma dicono che ogni 5 anni cambiano i gusti quindi…mai dire mai!!!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.