Kitchen Diaries, Torte & Dessert

Impossible Pie – Kitchen Diaries 20/08/2016

20 agosto 2016

Amati fans di tutto il mondo sono tornata!!!
Arrivo da una primavera/estate piena di rivoluzioni: sono diventata mamma di Massimo e moglie dell’Orso Bruno (anche se lo definisco sempre e comunque “il mio moroso”!!), come genitori siamo ovviamente fighissimi e stiamo funzionando a meraviglia tanto che ultimamente mi avanzano un paio d’ore ogni pomeriggio per dedicarmi ad attività varie tra cui la più impegnativa: ricostruire tutto il mio blog per renderlo STU-PEN-DO! 😀
Per fortuna il amico Tommaso ci ha messo il naso ha messo a disposizione tutta la sua esperienza e pazienza per aiutarmi nell’impresa e non lo ringrazierò mai abbastanza per tutti i suggerimenti che mi ha dato.

Il giorno dopo Ferragosto mentre sistemavo la barra del Menù ho avuto un lampo di genio, ispirato da Nigel Slater: perché non creare un piccolo spazio per un mio diario di cucina? D’altra parte spesso e volentieri cucino cose interessanti che nascono dal nulla se non che dalla creatività e dalla necessità di smaltire le scorte in frigo.
Cose che non riesco a pubblicare perché reputo “troppo normali” per dedicare loro qualche scatto con la macchina fotografica, così magari faccio solo una foto frettolosa col cellulare.
L’Orso Bruno ogni volta mi rimprovera perché secondo lui sbaglio a non condividere certi miei modi veloci di risolvere pranzi o cene con quello sprint in più che mi caratterizza (sì, modestia a parte, riconosco di avere un mio stile tiè!). E ha ragione!!

Così ecco i miei  Kitchen Diaries: una rubrica che ho creato apposta per poter dare ricette in modo più semplice, informale e diretto, uno spazio che aggiornerò il più spesso possibile tramite brevi post, aiutandomi con foto dal cellulare e con gli appunti che segnerò giorno per giorno sulla mia adorata Moleskine. Ci vedrete di tutto: panini fatti all’ultimo secondo fra un pianto e l’altro di Massimo e piatti più elaborati, ma sempre da cucinare in meno di mezz’ora, che risolvono un pranzo o una cena.

Voglio inaugurare il mio diario con una torta impossibile, che porta la firma dell’inossidabile e da me tanto amata Donna Hay.
L’ho vista un’ora fa mentre scorrevo la mia bacheca di Facebook e ho deciso di farla immediatamente perché:
1- avevo voglia di un dolce cremoso di quelli che ti fanno fare “mmmh!! oh mio diooooo”;
2- volevo proporvela prima che si veda ovunque e che perda l’effetto wooow;
3- avevo la ricetta segnata sulla mia Moleskine da almeno 3 mesi e non l’ho mai provata, shame on me!

shame


IMPOSSIBLE PIE AL LIMONE E COCCO
di Donna Hay

impossible pie

Ingredienti:
375 g di latte
60 g di cocco essiccato
50 g di burro sciolto
1 uovo
50 g di farina
200 g di zucchero semolato, finissimo (tipo Zefiro) se possibile se no amen 🙂
2 cucchiai di succo di limone
zucchero a velo per spolverare

Prima di cominciare riscaldate il forno a 160°C e imburrate (o coprite di carta forno) uno stampo o una pirofila di 18cm di diametro. Come vedete avevo sottomano una teglia quadrata piccola e ho usato quella perché non avevo voglia di cercare una delle tre tortiere da 18 cm che ho 😀
Mettete tutti gli ingredienti tranne lo zucchero a velo nel bicchiere del frullatore e date una frullata per rendere il tutto omogeneo. Io credo che si possa fare anche a mano, in una ciotola e ciao.
Versate il tutto nello stampo e infilate in forno per un tempo che va dai 30 ai 40 minuti, deve uscire lo stuzzicadenti pulito. Sfornate e fate raffreddare un po’ prima di cospargere di zucchero a velo e ficcarci dentro un cucchiaio per assaggiarla immediatamente.

impossible pie 2

Appunti vari
Non è una crema cotta, non è torta. E’ qualcosa di impossibile, appunto 😀
Esce dal forno un dolce cremoso che definirei l’aspirazione massima di un goloso a cui piace il cocco e che vuole togliersi una voglia peccaminosa di dolce. Io la sto mangiando a cucchiaiate mentre scrivo e strabuzzo gli occhi facendo “mmmhhh” ad ogni assaggio, per dire.
Per la prossima volta userò senza dubbio molto meno zucchero: 130-150 grammi secondo me sono più che sufficienti e un’altra chicca interessante potrebbe essere quella di inserirci dei pezzettini di frutta tipo lamponi…o una pioggia di frutto della passione, qualcosa di acido insomma. Wow!!

CONSIGLIO DIABOLICO: Beveteci dietro un bicchierone di acqua e limone che vi da uno sprint speciale e vi pulisce la bocca così potete mangiarne ancora, ancora e ancora!!!! 😀

Un’ultima cosa: non avvicinatevi alla prima cucchiaiata ansimanti di goduria, come ho fatto io ovviamente, perché il rischio di aspirare lo zucchero a velo e rischiare il soffocamento è altissimo!! 😀 😀

 

SCARICA QUI IL PDF DELLA RICETTA 🙂

You Might Also Like

27 Comments

  • Reply Lidia - TheSpicyNote 20 agosto 2016 at 19:09

    Questa torta mi si è materializzata davanti sotto forma di video di Donna Hay: folgorazione!!
    Complimenti per il blog, davvero un buon lavoro, e per i Kitchen Diaries, che diventeranno fonte di ispirazione per molti.
    Un abbraccio, Lidia

    • Reply FedeB | La Blonde Femme 20 agosto 2016 at 19:28

      Idem!!! L’ho vista alle 3 e ce l’avevo in forno alle 4 mentre scrivevo il post!
      La voglia di riscrivere finalmente sul blog era troppo forte per aspettare!!!! 🙂
      Grazie Lidia!!! :*

  • Reply alessandra 20 agosto 2016 at 19:46

    grande Fede! seguirò questi kitchen diaries con regolarità,perchè è questa la cucina che poi gira che ti rigira ci risolve le giornate (e visto che sei in vena di esplorazioni, leggiti l’ultima riflessione/polemica su Food52,sulle recipe-no recipe). La torta è in lista d’attesa da un po, ma ho la foto talmente impressa nella mente che ti assicuro che l’ho persino confusa con l’originale. Bravissima!

    • Reply FedeB | La Blonde Femme 21 agosto 2016 at 16:36

      Grazie Ale!!! Adesso me la vado a leggere la polemica! Comunque una delle rubriche che più mi piace di Food52 è proprio quella “how to do […] without a recipe”, di quella serie l’articolo sul panino messicano è stato il migliore!

  • Reply Sabrina 20 agosto 2016 at 19:48

    Ciao Pazzerella 😘😘😘 complimenti per il blog, il bianco e nero e un abbinamento che adoro!
    Splendida la torta che farò prestissimo con la metà di zucchero ma con pezzetti di cioccolato fondente. Che ne dici? Un abbraccio a te e un baciotto nelle guanciotte a Massimino.
    Ciaooo

  • Reply Alessandra 20 agosto 2016 at 20:24

    Troppo divertente! Proverò’ presto!
    Grazie
    Ale

  • Reply Cecilia 20 agosto 2016 at 22:16

    Non mi sbaglio quando scelgo un mito, cara Bertuzzi mia! Ora è tardi, ma domani la faccio di sicuro!!!! Complimenti per il blog che è bellissimo ma che te lo dico affà <3

  • Reply Giulietta 20 agosto 2016 at 23:37

    Devo ricordarmela perché appena aprirò la porta di casa al rientro dalle vacanze, devo farla. Troppo figo un dolce che si fa nel vortice di un frullatore

  • Reply Giorgia 21 agosto 2016 at 14:52

    Il nuovo vestito del blog è b-e-l-l-i-s-s-i-m-o! La torta pure, io però in teoria non dovrei neanche guardarla, perché l’ultima volta l’ostetrica mi ha cazziato alla grande. Meglio, mi ha mortificato. Adesso ci rifletto e vedo se me la sento di sgarrare. Le probabilità sono molto alte 😉 ripeto, blog super!!! Massimino ha dato ottimi consigli secondo me 🙂

    • Reply FedeB | La Blonde Femme 21 agosto 2016 at 16:39

      Grazie Giorgia!!!!!
      Ma…visto che nomini l’ostetrica: c’è qualcosa che mi sono persa!?!?!?!?!?!!?? 🙂

      • Reply Giorgia 23 agosto 2016 at 18:52

        Eheheh… ti sei persa otto mesi e rotti e 12-13 kg di troppo 😉

        • Reply FedeB | La Blonde Femme 23 agosto 2016 at 20:45

          Ma spettacolo!!!!!
          E sei anche giusta come peso, io sono arrivata al parto a 14kg 🙂
          Quindi manca pochissimo: che emozione!

          • Giorgia 24 agosto 2016 at 16:36

            Ecco, il tuo commento lo farò leggere all’ostetrica cche mi ha mortificato per i troppi chili presi. Mi consoli, soprattutto sapendo che sei rientrata molto in fretta nei vecchi jeans 😉

  • Reply Kika 21 agosto 2016 at 15:05

    Sei fantastica! Lo sprint che da un nanetto al nostro fianco è indescrivibile, soprattutto in cucina. Questa nuova veste è accattivante e il tuo modo di scrivere diretto e divertente non è cambiato. Continua così. #comecazzotipareate

  • Reply Ele 21 agosto 2016 at 15:14

    Mia cara,
    il nuovo blog è fighissimo e i kitchen diaries un’idea magnifica. Ha ragione l’orso.
    E questa torta, appena finiscono le vacanze la provo perchè ho un marito che stra-adora i dolci al cocco e io ho una passione per i dolci cremosi. Quindi… :))

    baciuzzi dall’India, patria delle rose 😉

    • Reply FedeB | La Blonde Femme 21 agosto 2016 at 16:44

      Qui ce la siamo finita vergognosamente nel giro di una sera e una mattina. La proverò in tutti i modi che mi vengono in mente 😀

  • Reply Alice 21 agosto 2016 at 18:21

    Tu sei sempre più un mito! 😁
    Complimenti per il nuovo blog, trovo ottima l’idea della rubrica nuova, sono certa che troveremo tante ispirazioni.
    E questa torta non ha bisogno di commenti. Vado ad accendere il forno!!!

    • Reply FedeB | La Blonde Femme 21 agosto 2016 at 19:10

      Sto resistendo alla tentazione di rifarla ma non so se ce la faccio 😀
      Vorrei provare nuovi abbinamenti… 🙂

  • Reply Silvana 25 agosto 2016 at 0:33

    Complimenti per tutte le novità di questi ultimi mesi! Una più bella dell’altra e stupenda l’idea della nuova rubrica che seguirò attentamente. Sono sempre alla ricerca di ricette veloci e sfiziose. Buon proseguimento!

  • Reply arianna 20 febbraio 2017 at 13:07

    Ciao Fede, fatta infine questa torta che avevo adocchiato da un po?. E’ veramente strepitosa. Litigata a cucchiaiate con mio marito il quale mi ha persino rimproverato sul perchè avessi usato la carta da forno! Perchè nell’ingordigia generale la carta su si attaccava alla torta e al cucchiaino!!! 🙂 da rifare prestissimo! Seguito consiglio e usato 158 gr zucchero ma prossima volta scendo a 150.

    Squisita! Grazie

    • Reply FedeB | La Blonde Femme 20 febbraio 2017 at 13:11

      Ciao mia cara 🙂
      Mamma cosa mi hai fatto tornare in mente *_* se in dispensa ho tutto oggi la rifaccio perché è davvero buona Buona!
      E sono contentissima che vi sia piaciuta!!!!

    Leave a Reply