Biscotti, Cioccolatini, Pancakes & Granola

Un mese pazzo – Biscotti di frolla (s)montata

25 aprile 2016
Aprile è sempre stato un mese pazzesco per me.
Sempre pieno di cose da fare, il tepore della primavera che si avvicina, nuova frutta e verdura da vedere e assaporare.
L’anno scorso io e la mia famiglia ci siamo concessi 4 giorni pazzeschi a Barcellona…e poi a casa nostra è arrivata Maya!
Quest’anno, Aprile, ha già una certa importanza perché corrisponde all’ottavo mese di “cova” del Piccolo Alien e mi sembra ieri quando ve l’ho detto.
Ma io e l’Orso Bruno siamo due pazzi scatenati e quindi tra una cosa e l’altra abbiamo organizzato anche il nostro matrimonio!!!! 😀
E’ stata una giornata bellissima, trascorsa assieme a tutte le persone a cui vogliamo più bene e che ne vogliono a noi.
Una giornata piena di brindisi, amore e sorrisi!
Neanche il tempo di tornare alla normalità che abbiamo preso l’auto e siamo corsi nel nostro paradiso in Toscana a riposare e a passare qualche giorno di luna di miele e di avventure!
Hmmm…e poi???
Ho sfruttato la seconda settimana di congedo matrimoniale preparando un sacco di cose per l’arrivo del Piccolo Alien, dalla borsa per l’ospedale alle cose per la sua futura cameretta.
Ho sbrigato pratiche noiose e ho vuotato di nuovo gli armadi per fare spazio….ed è arrivato venerdì 22!
Considerando che ieri ci siamo dedicati ad una giornata di hamburger in famiglia e sabato l’ho usato per preparare tutto quello che serviva, avevo solo venerdì pomeriggio per provare un biscotto per la sfida MTChallenge di Aprile in cui Dani e Juri di Acqua e Menta ci hanno voluto mettere alla prova con pasta frolla semplice, montata e pasta sablè.
L’idea era chiara: due biscotti di frolla montata al cocco uniti da una ganache al cioccolato al latte e rum. Per i miei gusti un paradiso.
Nella realtà la frolla montata è stata, ahimè, un disastro.
Non so cosa non è funzionato, ho seguito alla lettera la ricetta data e ho letto tutti i Tips&Tricks dati su MTChallenge.
Dopo aver fallito sono anche corsa a leggere il manuale “Tradizione in Evoluzione” di Di Carlo e anche “Non solo Zucchero 1” di Iginio Massari eppure lo svolgimento è quello.
La massa di frolla montata va usata subito e poi infornata.
Il burro è circa il 32% della massa come indicato.
Anche gli altri ingredienti hanno la giusta bilanciatura.
I 50 grammi di cocco non sono di certo la causa del fallimento perché la massa finale era soda a sufficienza.
La lavorazione è quella giusta.
Più leggevo e più avevo il vuoto sui miei possibili errori, sinceramente.
Ho scoperto poi, leggendo le sfidanti che si erano cimentate con la frolla montata, che come scappatoia casalinga, per evitare che i biscotti si “smontino” in cottura, si può metterli a riposare 3 ore in frigo dopo averli formati. Eccheccavolo!
Perché in manuali così approfonditi non viene fatto cenno di cosa può essere andato storto? Soprattutto in preparazioni così delicate.
Sì, in “Tradizione in Evoluzione” c’è la tabella dei possibili fallimenti ma non include questa cazzo di frolla montata.
Mi sono incazzata come una biscia e pazienza.
Il sapore del biscotto è eccezionale e pace per la frolla montata fallimentare. La prossima volta farò quella normale.
Ecco la mia ricetta per questo mese di MTChallenge.

 

BISCOTTI DI FROLLA (S)MONTATA AL COCCO CON GANACHE DI CIOCCOLATO AL RUM

 frolla


Ingredienti:
per circa 15 biscotti accoppiati, 30 singoli

per la frolla montata

105 g di zucchero a velo
208 g di burro, a 18°-20°C
200 g di farina debole W 130/150

50 g di cocco essiccato (cocco rapè)
62,5 g di uova intere a 20-22°C (circa un uovo e un tuorlo)

un pizzico di saleMescolare o montare leggermente con la frusta il burro con un pizzico di sale. Unire lo zucchero e montare leggermente la massa. Aggiungere poco per volta le uova.

Inserire, infine, in più volte le polveri (farina e cocco) e lavorare fino a completo assorbimento.
Inserire la massa ottenuta in una sac a poche con punta a stella e modellare circa 30 biscottini rotondi su una placca (o più) coperta di carta da forno.
Infornare in forno pre-riscaldato a 180°C per 15-16 minuti o comunque fino a doratura.
Sfornare e far raffreddare su una gratella.
NOTE:
– Se non volete correre il rischio che la frolla montata non vi riesca, mettere i biscottini in frigo per 3 ore prima di infornarli.

per la ganache
200 g di cioccolato al latte, tritato
60 g di panna fresca
30 ml di rum scuro
Raccogliete il cioccolato tritato in una ciotola
Fate scaldare la panna e versatela sul cioccolato, mescolate fino a che il composto è omogeneo e il cioccolato completamente sciolto. Infine aggiungete il rum e mescolate un’ultima volta. Fate raffreddare mezz’ora in frigo.
Riprendete la ganache dal frigo e mettetela in una sac a poche con bocchetta liscia.
Coprite metà dei biscotti ottenuti con la ganache e copriteli, come a formare dei sandwich, con i biscotti rimasti.

Conservate in una scatola di latta per un massimo di 3 giorni.

 Con questa ricetta partecipo all’MT Challenge n°56I BISCOTTI.

 

 

You Might Also Like

13 Comments

  • Reply Valentina 25 aprile 2016 at 15:26

    Manuali e manuali non dicono tutto quello che la "sola" partecipazione all'MTC ci spiega! Smontati, montati o rimontati, 'sti biscotti fanno una gola 😀 Sul matrimonio, fingo stupore e ti rinnovo gli auguri 😀

  • Reply Paola Sabino 25 aprile 2016 at 21:07

    Mese di Aprile pieno di emozioni e ci hanno pensato anche i biscotti a dartene 🙂 Io direi che comunque nei sapori sono buonissimi e prima o poi chissà che dall'MTC non ne venga fuori un manuale di cucina unico e più completo di tanti che se ne trovano in giro 😀

  • Reply Katia Zanghì 25 aprile 2016 at 21:18

    Auguriiiiiii !

  • Reply Saparunda 26 aprile 2016 at 6:06

    Questa cazzo di frolla s-montata è da urlo!!
    Tu non ci crederai, ma io ho fatto i miei biscotti al cocco per abbinarli al Rhum che ho regalato a mio marito questo Natale, mi ero stufata di servirlo con il cioccolato fondente e cercavo "altro".
    Cocco e Ruhm foreva end eva, fratella!!

  • Reply Annarita Rossi 26 aprile 2016 at 6:49

    beh tra tutte le cose che potevano andare male i biscotti sono quella più accettabile dai e poi sono fighissimi lo stesso e sul sapore non ho dubbi. Quando ero incinta leggevo quei giornaletti da future mamme e per carità la maggior parte erano stronzate ma un consiglio l'ho preso e volevo darlo anche a te (magari ci hai già pensato): preparare cibi pronti da congelare per le prime settimane post parto quando alien comanderà sui vostri soliti orari. Quando ero stanca e soprattutto senza voglia di cucinare tiravo fuori uno sformato, una lasagna, un sugo e in poco tempo il pasto era pronto e il marito soddisfatto. Un bacione. PS forse il wend del 21 maggio vengo a Verona, nel caso "pretendo" almeno un caffè.

  • Reply Greta Damancaunbraulio 26 aprile 2016 at 7:57

    Auguroni!!! Ma che bel 2016 pieno di avvenimenti, come sono contenta!!
    Godetevi questi biscotti tu e il tuo maritino… se puoi avanzarmi un po' di ganache te ne sono grata

  • Reply Giulietta | Alterkitchen 26 aprile 2016 at 21:19

    E sta cazzo di frolla smontata!!

  • Reply ๓คקเ 27 aprile 2016 at 6:38

    La tua autoironia mi fa sempre morire dal ridere, cara Fede, e così pure i tuoi abbinamenti: questo è semplicemente fantastico. Il mio suggerimento per la prossima volta è di riprovare la frolla montata con riposo in frigo o in freezer prima di infornare: sono sicura che allora ti riusciranno alla perfezione!!!
    Un abbraccio e tanti auguri per tutto!

  • Reply Mai 27 aprile 2016 at 6:49

    smontata o non smontata… questi biscotti non hanno avuto bisogno della scatola di latta, o svaglio?
    goduriosiiii!!

  • Reply Lisa Fregosi 28 aprile 2016 at 12:14

    Abbinamento buono, riprovaci come ti hanno suggerito mettendoli nel frigorifero e vedrai che ti verranno senza smontarsi.

  • Reply La Gaia Celiaca 29 aprile 2016 at 15:51

    frigo frigo frigo! quella è la parola d'ordine! sul resto complimenti, gli abbinamenti sono perfetti, e mi sa che li proverò presto anch'io, e il post è esilarante.
    p.s. anch'io quand'ero incinta della prima la chiamavo l'aliena. vedrai che sarà tutto bellissimo. molto faticoso ma bello. complimenti e buona attesa!!!!

  • Reply Daniela B. 1 maggio 2016 at 22:58

    Ahahah non sai quanto l'ho detestata pure io questa frolla questo mese. Chi me l'ha fatto fare di proporla per la sfida 😀 😀 😀
    Comunque all'MTC si impara, per cui voglio fare un bel giretto da quelli che han fatto una frolla montata che fa faville e carpire tutti quei benedetti segreti che Di Carlo & Company non ci hanno voluto svelare 😀

  • Reply Alessandra Gennaro 8 maggio 2016 at 1:56

    io mi chiedo che c..zo di cose avessi da fare, così più importanti dell'MTC-ecchediamine 🙂
    Senti, a casa mia il burro va a 13°. Sul citofono non c'è scritto De Carlo, ma se suoni ti offro un vassoietto di frolle montate che reggono pure le temperature equatoriali di qui.
    Anzi, quasi quasi metto su un impasto coi tuoi ingredienti….voi però venite, vero? tutti e tre 🙂

  • Leave a Reply