Biscotto gelato
Piatto: Gelato
Autore: La Blonde Femme
Ingredienti
per il gelato alla crema da “Gelati e sorbetti” di Caroline Liddell e Robin Weir
  • 375 ml di latte
  • 1 bacello di vaniglia
  • 90 g di zucchero semolato
  • 5 tuorli
  • 185 ml di panna fresca
per i biscotti al cioccolato da “How To Be A Domestic Goddess” di Nigella Lawson
  • 290 g di farina 00
  • 10 g di lievito per dolci
  • 30 g di cacao amaro
  • 250 g di burro ammorbidito
  • 125 g di zucchero semolato
  • 2 g di sale fino
Istruzioni
per il gelato alla crema
  1. Mettete in una pentola il latte, il baccello di vaniglia tagliato a metà e metà dello zucchero.
    Portate il tutto appena sotto il punto di ebollizione.
    Togliete la pentola dal fuoco, coprite e tenete da parte per un minimo di 15 minuti, per permettere alla vaniglia di sprigionare tutto il suo aroma.

  2. Nel frattempo, in una ciotola resistente al calore, unite i tuorli con il resto dello zucchero e montate, meglio se con uno sbattitore elettrico, fin quando il composto risulta chiaro e denso e, se lasciato cadere dalla frusta, rimane per un po’ in superficie, prima di essere incorporato dalla massa.

  3. Riportate il latte quasi a bollore, versatelo a filo sul composto di uova e zucchero, mescolando continuamente.

  4. La ciotola può, ora, essere messa a bagnomaria, usate un cucchiaio per mescolare la crema.
    Ci vorranno dai 5 ai 30 minuti per raggiungere la sufficiente densità, o gli 85°C.
    Se non avete il termometro, sappiate che la crema è pronta quando, sul dorso del cucchiaio, formerà una pellicola abbastanza densa che, segnata con una linea retta, manterrà la traccia.
    Potete fare questo passaggio senza il bagnomaria, direttamente con la pentola sul fuoco, ma dovete prestare molta attenzione e usare uno spargifiamma se l’avete o comunque tenere la fiamma bassa continuando a mescolare.

  5. Appena la crema raggiunge la giusta temperatura ed è abbastanza densa, togliete la pentola dal fuoco ed immergete la base in acqua fredda. La crema non deve assolutamente surriscaldarsi, altrimenti coagulerà.

  6. Lasciate raffreddare fin quando la crema sarà fredda, mescolando spesso. Togliete la pentola dall’acqua e trasferite la crema in una ciotola pulita, lasciando il baccello di vaniglia nel composto.
    Coprite e raffreddate in frigorifero, dove potrà restare anche tutta la notte.

  7. Condensamento con la gelatiera. Accendete la gelatiera. Usate un cucchiaino o il bordo di un coltello, per staccare i semini neri dal baccello di vaniglia. Mescolateli alla crema insieme alla panna fresca e versate il tutto nella gelatiera. Lavorate il composto fin quando non raggiungerà la consistenza della panna montata, circa 20 minuti.

per i biscotti al cioccolato
  1. Battete il burro assieme allo zucchero e al sale per creare una crema, aggiungete poi farina e cacao e mescolate fino a creare una palla compatta.

  2. Fate riposare l’impasto 20 minuti in frigo, nel frattempo pre-riscaldate il forno a 170°C e coprite una teglia per biscotti (o la leccarda) di carta forno.

  3. Create 18 palline e schiacciatele leggermente, appoggiatele sulla teglia e infornate (meglio se mettete al massimo 9 biscotti per teglia), per 5 minuti a 170°, abbassate la temperatura a 160°C e cuocete per altri 15 minuti.

  4. Sfornate e non toccate i biscotti perché sono fragilissimi, lasciate raffreddare e poi conservateli in una scatola.

per il biscotto gelato
  1. Per essere precisini, prendete un coppapasta che sia più o meno delle dimensioni del biscotto e metteteci due palline di gelato alla vaniglia, schiacciatelo bene per fargli prendere la forma dell’anello, togliete il coppapasta e spostate il gelato su un biscotto, sovrapponete un altro biscotto e riponete in freezer a rassodare bene. Procedete formando tutti i biscotti gelato che volete o che vi servono.

  2. Se non si ha un coppapasta basta semplicemente spalmare con attenzione il gelato sui biscotti ed infine accoppiarli.

Note

– Si conservano in freezer per un mese, chiusi in un contenitore.
– Prima di mangiarli, passateli mezzora in frigo per ammorbidirli.