Kitchen Diaries, Primi piatti, Zuppe & Minestre

Risotto agli asparagi, è primavera svegliatevi amati fansss!

29 marzo 2017

Miei amati fansss, finalmente è arrivata primavera con tutte le sue sorprese e allegri cotillons!

Allergie e starnuti, la magnifica ora legale, l’ora di sonno in meno da incolpare per tutto il prossimo mese ogni volta che facciamo una cazzata, gli alberi in fiore, le tenere foglioline verdi, i picnic che ci piacciono e non facciamo mai e lui: il risotto con gli asparagi!!!

Io lo adoro, senza se e senza ma.
Mia madre preferisce farlo con gli asparagi bianchi ma secondo me raggiunge il massimo livello con gli asparagi verdi, che hanno un sapore più intenso.

Proprio domenica scorsa ho voluto prepararlo per pranzo, visto che sabato avevo trovato degli asparagi stupendi dal mio fruttivendolo e ho pensato di condividerlo subito con voi perché è riuscito davvero buonissimo!

Sento sempre un sacco di persone andare in crisi davanti alla preparazione del risotto ma io credo che non sia difficile, anzi, mi riesce bene e mi piace farlo con qualsiasi cosa.
Certo, non sarà il mitologico risotto allo zafferano e foglia d’oro del Maestro Gualtiero Marchesi e quello che faccio non è nemmeno un classico risotto all’onda (che tra l’altro non mi fa impazzire) però è un ottimo risotto mantecato che fa sempre la gioia dei miei commensali e che supera di certo la media di quelli che ho avuto il (dis)piacere di mangiare in parecchi ristoranti!

Nella ricetta cercherò di spiegare al meglio come faccio a fare il mio risotto agli asparagi ma prima vorrei scrivere un paio di righe su un paio particolari.
Asparagi. Mi piace che siano un po’ cremosi e un po’ a pezzetti quindi dopo averli cotti do due colpi con il frullatore ad immersione; sta a voi decidere se frullarli completamente oppure se lasciarli tutti a pezzetti 🙂
Burro. Mantecate il risotto SEMPRE con il burro a cubetti congelato per una extra-cremosità che vi farà andare in brodo di giuggiole! Non ricordo se ho imparato il trucco da Igles Corelli o Cristina Bowerman ma di certo è una trovata di un certo livello 🙂

Forza, andate a caccia di asparagi e fatemi sapere!!!!

RISOTTO AGLI ASPARAGI

risotto agli asparagi

Ingredienti: per quattro persone
2 mazzetti di asparagi verdi (1 Kg circa)
1 porro, lavato e tagliato finemente a rondelle
400 g di riso vialone nano (o carnaroli)
olio Extra Vergine d’Oliva
brodo vegetale (segue ricetta)
70 g di burro
Grana Padano, grattugiato

per il brodo
1 costa sedano, tagliato a pezzi grandi
1 carota, tagliata a pezzi grandi
1 cipolla, tagliata in quarti
2 pomodori secchi

Cominciamo dal brodo vegetale. Mettete tutto in pentola con un paio di litri d’acqua, portate e bollore, abbassate la fiamma e fate sobbollire per 45-60 minuti. Filtrate e tenete in caldo per la cottura del risotto. NON METTETE SALE NEL BRODO!

Cominciamo dagli asparagi.
Per eliminare la parte più legnosa prendete ogni asparago e piegatelo leggermente con le mani, si spezzerà in un punto del gambo a circa 3-4 centimetri dalla fine. Tenete, ovviamente, la parte più lunga con la punta e buttate la parte dura. 🙂

Tagliate gli asparagi a rondelline, lasciando le punte intere, e metteteli in padella con un filo d’olio, aggiungete due dita d’acqua e fate cuocere per 45 minuti a fiamma bassa. Una volta cotti togliete le punte tenendole da parte e date un paio di frullate con il frullatore ad immersione a tutto il resto in modo da avere un po’ di asparagi cremosi e un po’ ancora a pezzetti.

Fate il burro a piccoli cubetti e mettetelo in freezer fino al momento in cui dovrete mantecare il risotto.

Iniziamo il risotto.
In una pentola dai bordi alti fate soffriggere dolcemente il porro in un giro abbondante d’olio, quando il porro si è ammorbidito alzate un po’ la fiamma e aggiungete il riso, fatelo tostare per un minuto continuando a mescolare con un cucchiaio.

A questo punto aggiungete gli asparagi e due mestoli di brodo, date una mescolata e regolate la fiamma in modo da far sobbollire il tutto: da ora alla completa cottura del riso ci vorranno 17-18 minuti. Io solitamente metto un timer per non perdere la cognizione del tempo, vi aiuterà soprattutto se siete alle prime armi! 😀
Aggiungete un mestolo di brodo ogni volta che il risotto avrà finito di assorbire quello precedente e mescolate spesso durante la cottura, l’ultimo mestolo scarso lo metto più o meno quando mancano 5 minuti alla fine.

Passato il tempo di cottura togliete la pentola dalla fiamma, assaggiate per aggiustare di sale, aggiungete il burro a cubetti direttamente dal freezer e il Grana grattugiato a vostro gusto. Mescolate molto vigorosamente scuotendo, nel mentre, la pentola: otterrete un ottimo risotto cremoso.

Impiattate e cospargete con le punte di asparago messe da parte.
Servite subito con altro Grana grattugiato a parte e pepe da macinare, per chi lo desidera.


SCARICA QUI IL PDF DELLA RICETTA 🙂

 

 

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply arianna 29 marzo 2017 at 9:39

    Ciao Fede, buongiorno! adoro il risotto ! Ma non sempre mi riesce benissimo e ho un marito particolarmente esigente >:O
    Così ora pendo dalle tue labbra e seguirò tuoi consigli (frullare asparagi e burro a cubetti congelato)
    Una sola domanda: ma il sale? Non lo metti nel brodo, non lo metti nel riso, non lo metti negli asparagi, lo aggiungi solo alla fine?
    Grazie, buona giornata!:-*

    • Reply FedeB 29 marzo 2017 at 9:43

      Ciao Arianna!!!!
      Ti confermo che regolo tutto alla fine prima di mettere il burro e il grana! Mi riesce meglio dosare il sale così 🙂
      Ma per quanto riguarda la salatura puoi anche fare come sei abituata! Ciao ciao 🙂

  • Reply Cecilia 31 marzo 2017 at 20:39

    Ciao Fede! Non li sbucci gli asparagi col pelapatate dopo averli spezzati e aver eliminato la parte legnosa? Io sì sennò rimangono troppo fibrosi. Il trucco del burro congelato io l’ho imparato da Simone Rugiati 😉 baci a te e a Massimino e alla sua favolosa vita <3

  • Reply arianna 3 aprile 2017 at 16:19

    Come ti ho già detto lo preparerò presto, nel frattempo però ieri ho preparato risotto con i funghi porcini utilizzando i tuoi suggerimenti e in particolare il burro freddo a cubetti! Squisito.
    Grazie. Presto farò quello con asparagi

  • Reply silvia 5 aprile 2017 at 17:35

    ma….45 minuti di cottura per gli asparagi?? io l’ho fatto ieri sera e li ho tolti dal fuoco dopo 5 o 6 minuti massimo, le punte anche meno! Boh. Se mi confermi che ci vuole così tanto riprovo…ciao

    • Reply FedeB 5 aprile 2017 at 17:45

      Ciao Silvia!!
      Il metodo viene da mia mamma che lo ha sempre fatto così e io di conseguenza 😀
      Le punte vengono tenere, logicamente, ma non sono sfatte! Se provi fammi sapere!

    Leave a Reply