Torte & Dessert

Cedi alle tentazioni – Fuckin’ Sacher

2 maggio 2016

“L’unico modo per liberarsi di una tentazione è di abbandonarvisi: resistete, e la vostra anima si ammalerà di nostalgia per le cose che si è vietata” (da Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde).

Non c’è un modo più giusto per descrivere la mia filosofia di vita: tutte le mie azioni più grandiose sono sempre partite da una tentazione.
Dai grandi viaggi in moto alle piccole avventure.
Dai pasticcini della pasticceria al rifare alla mia maniera una ricetta straniera mangiata chissà dove!
Sacher1
Come resistere alla tentazione di rifare un piatto di udon mangiati al ristorante giapponese, lo tzatziki con spicchi di pane pita, il plokkfiskur, una bella tonkatsu???
Io non ce la faccio proprio!
A volte mi piace ricreare ricette straniere alla mia maniera tipo i mitici Banzaii Noodles o la Jacket Potato personale, mentre per le ricette troppo lunghe da rifare (o quando semplicemente ho poca voglia) vado per scorciatoie molto poco ortodosse che farebbero drizzare i capelli in testa a qualsiasi purista…ma chi se ne frega!! 😀

 

Sacher2

E’ nata così l’esigenza di creare una torta che assomigliasse alla torta Sacher, mia preferita in assoluto.
Era venerdì pomeriggio, in ufficio, e pensavo che avevo proprio bisogno di una fetta di Sacher ma nessuna pazienza di andare in cerca della ricetta universalmente accettata da tutti, anche dai rompimaroni del web, così me la sono reinventata…facendola breve e facile! 😀

 

Sacher3

E’ con molto orgoglio, quindi, che vi presento la mia Fuckin’ Sacher: a me è piaciuta da morire, per questo dovreste provarla! 😛

Ps1: la base è una torta al cioccolato di Nigella (la celebre Old-Fashioned Chocolate Cake) che si fa alla velocità con cui solitamente aprite l’involucro “versa e inforna” delle torte del supermercato. Ed è molto più buona, ecco!
Ps2: le foto sono tutti autoscatti per il mio giocoso progetto “Food & Humans” 🙂

FUCKIN’ SACHER

 

Ingredienti: per una torta di 24cm di diametro


per la torta al cioccolato
200 g di farina 00
170 g di zucchero semolato
5 g di lievito per torte
2 g di bicarbonato
40 g di cacao in polvere non zuccherato
150 g di burro, molto morbido
2 uova, a temperatura ambiente
180 g di panna acida (vedi note)
 
per il ripieno
marmellata di albicocche, un vasetto circa
 
per la glassa al cioccolato
250 ml di panna fresca
300 g di cioccolato fondente, al 70% di cacao
1 cucchiaino di sciroppo glucosio, se non ce l’avete omettetelo pureCominciate dalla torta al cioccolato.
Almeno un’ora prima, tirate fuori dal frigo gli ingredienti (soprattutto il burro che deve essere veramente morbidissimo!!!).
Pre-riscaldare il forno a 180°C.
Quando siete pronti mettete tutti gli ingredienti nel mixer con le lame.
Accendete il mixer e fate andare per 1-2 minuti fino ad ottenere un impasto omogeneo.

 

Foderate una tortiera di 24cm di diametro e versate l’impasto della torta. Infornate per 45-50 minuti, fate comunque la prova dello stuzzicadenti per verificare che sia cotta completamente.
Sfornate e fate raffreddare su una gratella.
Quando la torta si è completamente raffreddata tagliatela a metà in modo da ottenere due dischi, spalmate su uno dei due la marmellata di albicocca (quantità a vostro piacere ma non esagerate golosoni!) e sovrapponetevi l’altro.
Per la glassa, tritate finemente il cioccolato e mettetelo in una ciotola. Nel frattempo scaldate la panna portandola quasi e bollore e unitela al cioccolato assieme al cucchiaino di sciroppo di glucosio (se lo usate). Mescolate per ottenere una glassa lucida e omogenea.
Mettete la torta su una gratella e mettete la gratella su un paio di fogli di carta stagnola. Versate ora abbondante glassa al centro della torta facendola colare anche sui lati (e successivamente sulla carta stagnola!).
Qui nella foto vedete come costruire tutto il set per non combinare un disastro con la glassatura 🙂
Terminata questa lussuriosa operazione potete mettere un po’ della glassa rimanente nella sac a poche e fare una scritta sulla torta, come ho fatto io 😀
Altrimenti, che vi frega, tagliate subito una fetta e divoratela!!!

 

NOTE:
– Trovate la panna acida nel banco frigo vicino al latte e alla panna fresca. E’ l’ingrediente che da la svolta alla torta non omettetela e non sostituitela con nient’altro!
– Tirate fuori tutti gli ingredienti della torta al cioccolato almeno un’ora prima di cominciare, in modo da averli a temperatura ambiente.
– Potete preparare la base anche il giorno prima, farla raffreddare e avvolgerla nella pellicola in modo che si conservi perfettamente. Inoltre così avvolta potete anche congelarla, fino a due mesi, scongelatela a temperatura ambiente e sembrerà come appena fatta: ve lo assicuro!
– Lo sciroppo di glucosio da un po’ di lucidità alla glassa ma non è indispensabile, quindi se non l’avete omettetelo senza problemi.
– Vi avanzerà un po’ di glassa al cioccolato ma potrete congelarla senza problemi. Quando vi servirà fatela scongelare a temperatura ambiente o a bagnomaria.
– Si conserva a temperatura ambiente, coperta con un foglio di stagnola, per due giorni…oltre purtroppo non ci è arrivata!!!
 

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply ssmile 2 maggio 2016 at 7:38

    Sei un mito!!!

  • Reply Francesca...la nuova... 2 maggio 2016 at 7:43

    La torta è fottutamente(giusto per rimanere in tema) invitante, oggi ho due ore libere e la faccio! PS. Sei una bellona pazzesca donna!

  • Reply Francesca...la nuova... 2 maggio 2016 at 7:43

    La torta è fottutamente(giusto per rimanere in tema) invitante, oggi ho due ore libere e la faccio! PS. Sei una bellona pazzesca donna!

  • Reply Patty 2 maggio 2016 at 7:50

    Ma quanto sei bella? La torta sbiadisce alla tua presenza. È fottutamente vero!

  • Reply Patty 2 maggio 2016 at 7:50

    Ma quanto sei bella? La torta sbiadisce alla tua presenza. È fottutamente vero!

  • Reply Saparunda 2 maggio 2016 at 8:00

    Tu sei meravigliosa!! La fuckin' è assolutamente da rifare e chissà se non riesca nell'intento proprio per il mio compleanno che è tra poco…
    Però mi ripeto… tu sei uno schianto, sul serio!!

    Saparunda loves La blonde femme!!!

  • Reply Fabiana Del Nero 2 maggio 2016 at 8:28

    Ammappa che mamma super sexy e che strepitose labbra lacate a specchio….altro che glassa!!;)))

  • Reply Greta Damancaunbraulio 3 maggio 2016 at 7:39

    Che meraviglia che sei! Sei fantastica, proprio come la tua torta

  • Reply Giovanna Lombardi Gourmandia 20 maggio 2016 at 10:49

    Ciao Federica, dal post meraviglioso sulla storia del cheesecake per l'MTC 57 (super!) sono volata qui e ho trovato un'altra meraviglia: dev'essere stato molto gratificante fare questa torta. Che belle foto! La farò senz'altro e cercherò di godermela come fai tu…Ah ah ah! Giovanna

  • Reply Tommaso 21 marzo 2017 at 13:13

    Sembra una torta fuckin’good!

  • Leave a Reply