Torte & Dessert

Manuale di una madre sconsiderata – Carotona

24 febbraio 2016

Chi mi frequenta su Facebook sa che sono l’autrice del celeberrimo manuale campione di vendite (magari!) “Vivere con un Maschio Alfa” dove narro brevemente e con un certo sarcasmo le vicissitudini di chi, come me, condivide la propria esistenza con un maschio appartenente alla categoria “Alfa dominante” 😀
Con questa premessa non potevo certo esimermi dall’iniziare a scrivere anche il “Manuale della madre sconsiderata”…anche perché l’ho già inaugurato!

Tutto è iniziato quando per caso sono venuta a sapere che il grande David Gilmour tornava in Arena per ben due date in Luglio.
Mio papà ascolta i Pink Floyd da sempre e un’occasione del genere era da cogliere al volo indipendentemente da tutto!
La vendita dei biglietti su TicketOne finisce in meno di 5 minuti di orologio ma contro ogni previsione riesco ad aggiudicarmi due poltrone in platea!!!
Però…insomma c’era qualcosa che non mi tornava…

“Cos’avrò mai da fare l’11 Luglio??”

Ah cavoli! E’ vero!!
Avrò un piccolo Alien di 3-4 settimane da accudire!!!
Oh mio dio!!!

 

Non rinuncio a priori! Non esiste!
L’occasione è troppo grande.
Io, mio papà, David Gilmour, Arena di Verona: quando mai succederà di nuovo???
E’ una cosa da madre sconsiderata? Potrebbe 🙂
Però il piccolo Alien ha anche un papà Orso già innamorato che può accudirlo per quelle 3-4 ore in cui sarò via di casa…e al piano di sotto c’è pure una nonna che non vede l’ora di esser d’aiuto!
Io ci provo e se ci riesco, di sicuro, sarà un successo 🙂
La torta di oggi me la sono inventata l’altra sera sulla base di un’altro dolce visto su Food52 un secolo fa e di cui avevo qualche appunto sull’agenda.
La richiesta viene direttamente dall’Orso Bruno che ama le torte di carote e ne desiderava una per colazione
E’ venuta buonissima e, ahimè, non ne basta una fetta per rendersene conto 😀

CAROTONA

carote

 

Ingredienti:
150 g di zucchero semolato
70 g di zucchero muscovado
4 uova, meglio se a temperatura ambiente
300 g di farina 00
100 di farina di mandorle
15 g di lievito per dolci, l’equivalente di una bustina
1/2 cucchiaino di sale fino
scorza di un limone, grattugiata
400 g carote, grattugiate
150 g di olio di semi di mais
200 g di yogurt bianco (no yogurt greco!!)

Pre-riscaldate il forno a 165°C e coprite di carta da forno una teglia di 24cm di diametro.

In una ciotola unite i due tipi di zucchero e le uova e sbattete con le fruste elettriche per un minuto, fino a che il composto sarà spumoso.
In un’altra ciotola unite la farina normale, quella di mandorle, il lievito, il sale, le carote grattugiate, la scorza di limone e date una mescolata.

Aggiungete l’olio e lo yogurt al mix di uova e unite il tutto alla ciotola con le farine e le carote. Mescolate quel tanto che basta per amalgamare tutto grossolanamente.

Mettete l’impasto nella teglia preparata precedentemente e infornate per 80-90 minuti. Fate comunque la prova dello stuzzicadenti per essere sicuri di aver ottenuto una cottura perfetta.
Sfornate e fate raffreddare completamente su una gratella.

NOTE:
– La torta si conserva fino a 5 giorni coperta con la pellicola.
– Potete sostituire la scorza di limone con quella di un’arancia.
– Se volete aggiungere qualche spezia vi consiglio caldamente mezzo cucchiaino di cannella in polvere, ci sta benissimo!

SCARICA QUI IL PDF DELLA RICETTA 🙂

 

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply Giulietta 24 febbraio 2016 at 7:30

    Per una colazione goduriosa, considerate la torta della "sconsiderata" :*

  • Reply Cecilia Bendinelli 24 febbraio 2016 at 7:35

    Per questa tua torta ritirerò fuori il vecchio robot da cucina con la lama per grattugiare le carote! Ce la posso fare!!!!

  • Reply Patrizia Malomo 24 febbraio 2016 at 7:46

    Senti, sei una ragazzetta. Hai energia, entusiasmo e una famiglia tribù pronta a darti una mano. Non diventare una mamma con manie di controllo ossessive/compulsive. Impara a mettere il papà alfa alla prova. Ho fatto fiere con il pancione di 7 mesi ed il mio ginecologo mi ha dovuto legare la letto le ultime settimane perché rischiavo di farla in anticipo e dopo, quando è nata, sono tornata al lavoro dopo 2 settimane (maledetta me) e dopo 1 mese ero già in viaggio per fiere. I sensi di colpa non ti possono venire per 3 ore di meritato godimento. No fare scherzi: David Gilmour non si tocca!
    PS – Torta stratosferica. Cercavo giusto una torta di carote da fare in questi giorni. Un bacio tesoro sconsiderato.

  • Reply Daniela B. 24 febbraio 2016 at 7:47

    Torta meravigliosa, se l'Orso bruno adora le torte di carote ho una ricetta – non mia – da passarti!
    Prendersi un paio di ore non potrà che farti bene. Speriamo che l'Alien non vi tenga troppo sveglia alla notte o che la poltrona al concerto non sia troppo comoda 😛
    In ogni caso non vedo l'che alle pillole di Maschio Alfa si aggiungano quelle della Madre Snaturata, mi fai troppo ridere!

  • Reply Luca Monica 24 febbraio 2016 at 8:13

    Ma che sconsiderata, hai fatto bene! Non iniziare neppure con i sensi di colpa…vai e divertiti!!!
    E parla una che con i sensi di colpa ci va a nozze…e proprio per questo segui il consiglio!!! 😛
    Non hai idea da quanto tempo penso alla torta di carote…ma ancora non l'ho provata!!!
    Mi fa una gola..

    Un abbraccio madre sconsiderata….ahhahaha!!!
    Monica

  • Reply Annarita Rossi 24 febbraio 2016 at 8:22

    Io non ci giurerei, non tanto perchè il piccolo non sarà in grado di resistere senza di te (sempre ammesso che tu non lo allatti allora ti converrebbe portartelo) quanto perchè tu non resisterai lontano da quell'esserino che nelle prime settimane (anni) dipenderà da te. Incinta ho visto un concerto punk e uno di Eric Clepton ma con il pargolo appena nato è un'altra storia. Ma tu sei giovane e pure un vulcano ce la farai…madre sconsiderata.

  • Reply Giulietta | Alterkitchen 24 febbraio 2016 at 8:44

    Anche io grande fan della torta di carote!! Sai già come la penso sul concerto.. inutile fasciarsi la testa prima di rompersela! Magari stai qui a preoccuparti di Alien, e a luglio sarà tutt'altro a frenarti, o magari andrà tutto benissimo, porterai pure il pupo all'Arena e lo farai autografare da Gilmour!
    Comunque le mie tare mentali mi hanno portato qui non solo per torta e manuale, ma anche per vedere il ruolo del prezzemolo per la torta. Ruolo per fortuna assente 😀

  • Reply ๓คקเ 24 febbraio 2016 at 14:15

    Madre sconsiderata? Io direi madre organizzata!!! Il piccino sarà accudito da due persone di famiglia che lo amano alla follia, se avrà bisogno di essere nutrito potrai tirarti il latte in anticipo e conservarlo in frigorifero, mentre Mammina va a un concerto storico con il Nonno. Godersi il meglio dei due mondi è il modo migliore per affrontare la maternità,che è un'esperienza BELLISSIMA e molto coinvolgente ma non deve essere vissuta come una serie di rinunce a favore della creatura!
    Brava Fede, me magno una bella fetta di carotona per festeggiare la tua decisione!!! 😀

  • Reply Lara Bianchini 24 febbraio 2016 at 17:57

    bè sai a poche settimane di vita credo che, con padre e nonna vicini, starà benissimo pure a casa. Non credo possa rimanere fortemente traumatizzato né tantomeno che tu saresti una madre migliore rinunciando, però continua con queste riflessioni che mi allietano la giornata, rido come una matta! P.S. Questa torta di carote mi sembra davvero l'unica torta di carote mai vista veramente rustica e soffice come piace a me

  • Reply Francy Carloni 25 febbraio 2016 at 22:45

    me fai morì 🙂 il fatto che, nonostante la panza 🙂 i Pink Floyd ti abbiano fatto dimenticare tutto e tutti per un'attimo mi ha fatto troppo ridere 🙂 ehehehe non sai cosa ti aspetta! (scherzo) sarai una meravigliosa mamma rock, e tutti i bimbi vorranno venire da voi a fare merenda 😀 questa torta te la copio subito! baci, bella bionda!

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.