Fusion Confusion, Piatti Unici

La Grande Famiglia – Fatti un Kebab

2 luglio 2015

Alla mia Grande Famiglia.
Ad ogni momento di gioia che abbiamo assaporato.
Per ogni momento di dolore che affrontiamo senza negarci qualche piccolo sorriso per farci forza.
Per quando non andiamo d’accordo e per quando ridiamo a crepapelle.
Per il bene che ci vogliamo.
Che è più unico che raro.

Sono un po’ col fiato sospeso e col pensiero altrove ma dovevo pubblicare questa ricetta!
Per ricordare il fantastico barbecue fatto con la mia famiglia lo scorso 2 giugno e per voi che dovreste trovare un modo per provare questa meraviglia.
Forza vi servono solo un grande spiedo in ferro e un fuoco! 🙂

FATTI UN KEBAB
ricetta ispirata a “Chicken Shawarma” nel libro Jamie’s Comfort Food di Jamie Oliver



Ingredienti: per 15 persone
12 sovracosce di pollo, disossate con la pelle
12 fette di coppa di maiale, senza osso
olio
sale
pepe
rosmarino e salvia tritati
1 testa d’aglio, tagliato a fettine grossolane
4 peperoni rossi, tagliati a falde
3 cipolle, tagliate in quarti

Cominciate la sera prima: condite ogni pezzo di pollo con olio, sale, pepe, aglio e il trito di rosmarino e salvia. Massaggiate per bene e poi mettete in una ciotola, coprite con la pellicola e fate marinare tutta la notte in frigo.

Il mattino seguente, verso le 9, cominciate ad imbastire lo spiedo: infilate, alternando, una sovracoscia di pollo, una fetta di coppa di maiale, un pezzo di cipolla e uno di peperone; continuate così fino ad esaurire gli ingredienti…o la lunghezza dello spiedo 😀

Per compattare la carne i miei assistenti hanno legato la carne con dei fili di ferro ma anche con lo spago da cucina si ottiene un ottimo risultato!

Accendete un bel fuoco e mantenetelo in vita durante tutta la cottura del kebab visto che, in questo caso, la carne si cuoce col fuoco diretto!
Mettete lo spiedo sul marchingegno per il girarrosto (per una cottura alternativa e più fattibile, se non avete il girarrosto, date un’occhiata alle note in fondo alla ricetta), posizionatelo vicino al fuoco e accendetelo per farlo girare.

kebab

Il primo strato di carne si può tagliare, con un coltello ben affilato, già dopo un’oretta ma regolatevi con la doratura della carne che dev’essere perfetta altrimenti la pelle del pollo resta molliccia ed è un peccato!!!
Rimettete lo spiedo sul fuoco per far rosolare lo strato seguente e procedete con taglio e cottura fino ad esaurimento del kebab.
Il tutto richiede circa 3 ore, quindi cominciare per le 10 se volete mettere tutti a tavola per le 13.
Nel frattempo fatevi aiutare dagli amici, tra un aperitivo e l’altro, a mantenere il fuoco e a cuocere e tagliare la carne: più sarete e più vi divertirete!
Il kebab già tagliato va riposto in una teglia di alluminio coperta e messa in prossimità del fuoco in modo che si mantenga calda.

NOTE:
– Rosmarino, salvia e aglio sono a vostra discrezione ma cercate comunque di abbondare per insaporire bene la carne.
– Se non avete un girarrosto potete appoggiare lo spiedo su una griglia, che avrete posto sopra ad un letto di braci roventi che continuerete ad alimentare. Girate regolarmente lo spiedo per far rosolare uniformemente la carne e procedete come spiegato sopra.
– La carne resta morbidissima anche dopo il riposo nella teglia d’alluminio, non preoccupatevi!

TZATZIKI


Ingredienti: 
750g di yogurt greco
2 cetrioli, sbucciati e fatti a piccoli cubetti (omettete la parte centrale piena di semi)
3 spicchi d’aglio, grattugiati 
un quarto di cucchiaino di sale
3-4 cucchiai di olio d’oliva
un paio di rametti di aneto fresco, tritato finemente

Mettete lo yogurt in una ciotola e unitevi il cetriolo, l’aglio, il sale e l’olio.
Coprite e mettete in frigo fino al momento dell’uso.
Servite il tzatziki in una ciotola, cosparso di aneto.

NOTE:
– In questo caso la salsa è stata usata come accompagnamento al kebab ma io la AMO ALLA FOLLIA con le patatine fritte: provate!

Comporre il panino
Kebab
Pane tipo tortillas
tzatziki
pomodoro a fette
insalata
patatine fritte

Riscaldate la tortilla, spalmatela di tzatziki, mettete una quantità a piacere di carne e per finire pomodoro, insalata e patatine fritte: non vi resta che tuffarvi e godervela! 🙂

SCARICA QUI IL PDF DELLA RICETTA 🙂

 

 


Partecipo con queste ricette al contest di Cake’s Amore “I do BBQ”


 

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply marina 2 luglio 2015 at 7:09

    Il bbq è quello in cui avete tutti le linguacce al vento? Si vede che andate all'unisono! E questo piatto leggero e ipocalorico è stato di certo un magnifico collante ☺

  • Reply flavia galasso 2 luglio 2015 at 14:43

    Adottatemi!!!

  • Reply Giulietta | Alterkitchen 2 luglio 2015 at 20:27

    No, ma facciamocelo uno spiedino (INO INO) in compagnia, eh!
    Bellissimo spiedo per una splendida famiglia, si legge in ogni tua parola

  • Reply Araba Felice 3 luglio 2015 at 21:04

    Solo una parola: SUBLIME.
    Qui anche i grandi kebabbari arabi si inchinerebbero 😉

  • Reply Patrizia 4 luglio 2015 at 14:05

    il marito ammiricano ha chiesto ládozione…lo volete uno stranger in famiglia?

  • Reply flavia galasso 4 luglio 2015 at 15:54

    Veniamo alle cose serie ora (però se mi adottate non è uno scherzo!)….sono ancora senza parole Federica… e allor ain questo 4 luglio particolare per te, penso a che bella giornta avete trascorso quando hai preparato questo magnifico bbq e so che ti resterà per sempre nel cuore…. ti abbraccio forte forte e ti faccio comunque i complimenti per questa opera d'arte del BBQ!

  • Reply Picetto 11 luglio 2015 at 5:31

    Ciao sono Maria Grazia, del Il Blog di Picetto, ho conosciuto il tuo blog grazie al contest a cue entrambe abbiamo partecipato, ti faccio le mie congratulazione per la stameritata vittoria, il tuo kebab è TREPITOSOOOOOOOOO! Mi sto facendo un giretto nel tuo blog e da oggi sarò una tua lettrice. Saluti
    M.G.

  • Leave a Reply