Varie

Young to Young 2015 – Un personale Rinascimento

23 Marzo 2015

Ho appena conosciuto ed apprezzato tre vini speciali ognuno dei quali nasce da una specie di rinascimento individuale di ognuno dei produttori che ci sono stati presentati.

C’è Devis Cobelli, dell’Azienda Agricola Eredi di Cobelli Aldo, con il suo Aldo Brut Natur 2010 che inizia raccontandoci la passione di suo padre Aldo per il Teroldego.


 
Aldo Cobelli amava produrre una quarantina di ettolitri di Teroldego ogni anno ma non lo vendeva!
Lo beveva per rinfrancare lo spirito assieme alla famiglia e ai suoi amici.
Ho avuto un sussulto a sentire questo racconto perché è proprio così che mio nonno Augusto intendeva il vino: anche lui lo produceva per sé e per gli amici che lo volevano condividere assieme ad un panino prendendosi una pausa dalla dura vita di campagna. 
Non avrei potuto capire meglio il senso di vuoto di Devis quando ci ha raccontato di come la scomparsa di Aldo ha dato uno stop momentaneo a tutti i loro progetti di produzione di vino per una futura vendita.
Ed è proprio qui che Devis ed i suoi fratelli vivono la loro rinascita: raccogliendo tutta l’eredità e il lavoro fatto dal padre ed iniziando a produrre il primo vino come lo immaginavano nei loro sogni.
Lo intitola al papà, Aldo, perché è stato lui ad accendere la miccia di tutto questo. 
Lui gli ha dato i mezzi e sempre da lui viene il coraggio.
Non riesco ad essere tecnica come vorrei, in quanto sul vino sto imparando tutto e di certo so ancora poco, quindi quello che posso dire di questo spumante è che è una bomba!!
Ha un perlage elegante e un bel colore giallo paglierino, al naso si sente una nota agrumata che preannuncia l’acidità molto equilibrata che si sente all’assaggio. Acidità che viene donata dal terreno gessoso sul quale sorge la vigna.
E’ uno spumante che stupisce perché è diverso e immediatamente riconoscibile, 100% Chardonnay e pas dosé (quindi che sfrutta solo ed unicamente la dolcezza iniziale dell’uva).
Ci viene poi presentato Giacomo dell’Azienda agricola La Basia di  Puegnago del Garda.

 
In Giacomo si fondono in maniera perfetta sensibilità, voglia di fare e senso dell’umorismo.
Si commuove facendomi provare un’estrema tenerezza quando ci parla della sua mamma, cardine dell’azienda agricola, scomparsa da poco.
Dopo un iniziale e comprensibile momento di smarrimento Giacomo e i suoi 4 fratelli decidono di rimettersi a produrre vino con tutta la loro forza e con tutta l’anima: è questo il loro rinascimento.
Nel 2014 anche se l’annata è stata a dir poco delicata (anche se “delicata” è un eufemismo, spiega Giacomo) riescono ad ottenere dalla loro vigna un chiaretto a cui danno un nome strepitoso “La moglie ubriaca”…e pure contenta aggiungerei io 🙂
Il colore di questo Chiaretto è di un rosa delicatissimo che ne preannuncia la freschezza al palato. Al naso invece arriva subito una bellissima sfumatura di fragoline di bosco. 
L’acidità da un tocco tagliente al vino che è sincero, franco e davvero molto buono.
Potrei essere io la prossima moglie ubriaca? Chissà! 🙂
L’ultimo vino assaggiato oggi è Impronte di Giorgio Meletti Cavallari.

 

Giorgio ha deciso da solo come fare la sua personale rivoluzione.
Nel 2002, nel momento in cui il padre gli ha proposto di ereditare la blasonatissima azienda Grattamaco, rifiuta.
Una cosa da pazzi penserete voi.
Invece no!
Giorgio voleva cominciare da zero, voleva poter godere della soddisfazione che si ha a fare tutto daccapo.
Ha così cominciato a disboscare e ripiantare la sua vigna a 350m sul mare, in un luogo che è un sogno. 
Il vino che ci ha portato da assaggiare è Impronte, prodotto da un 70% cabernet sauvignon e un 30% di cabernet Franc.
Si sente subito che questo vino parla di Giorgio, della sua storia, della fatica e del peso di aver scelto una via che non è per tutti. Si sente perché al naso è subito potente, non ho mai annusato un profumo simile, ed ho percepito subito la speziatura. Al gusto si sentono un’acidità e un tannino equilibrati e presenti, la persistenza è spettacolare.
Un vino rosso da provare perché vi parla.

ALDO BRUT NATUR 2010
Azienda Agricola Eredi di Cobelli Aldo
Maso Panizza di Sopra
Strada del Vino 22, loc. Sorni di Lavis (TN)
cell. 331 9672482 
info@cobelli.it
Prezzo in enoteca: 35-40€

CHIARETTO – LA MOGLIE UBRIACA
Azienda Agricola La Basia
Via Predefitte, 31
25080, Puegnago del Garda (BS)
tel e fax: +390365 555958
info@labasia.it
Prezzo in enoteca: 11€

IMPRONTE 2011
Azienda Agricola Giorgio Meletti Cavallari
Castagneto Carducci (Li)

Tel/Fax +390565775620

info@giorgiomeletticavallari.it
Prezzo in enoteca: 35€

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply flavia galasso 24 Marzo 2015 at 8:55

    Come sai non bevo il vino, ma mi vuoi bene lo stesso ahahahah, però leggendoti mi hai davvero incuriosita ….. Mi hai messo la pulce nel " naso" perché riesco a percepire attraverso il profumo , quelle note che voi trovate nel gusto!

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.