Pane, Pizza, Brioche & Croissant

Se non hanno più pane, che mangino brioche! – Sally Lunn Bun

15 maggio 2014

Sto latitando!
Questo blog sente la primavera quanto me ed è diventato un po’ farfallino 🙂
Mi sto godendo questi mesi tiepidi come non mai: leggo, cucino torte per ogni evenienza, muffins per i colleghi, cene leggere per l’Orso Bruno che vuole superare la prova costume, ho libri di cucina nuovi che non vedo l’ora di provare, esco in moto e Dio solo sa le emozioni che sento ogni volta che metto la mia tuta in pelle e il casco 🙂

E poi, detto sinceramente, ho sottratto un po’ di tempo alle mie attività su internet per dedicarmi ai miei amici! Ci troviamo al bar per l’aperitivo e va a finire sempre che restiamo lì fino a notte fonda a raccontarci di tutto: nuovi percorsi da fare in moto, nuovi progetti, nuovi viaggi, nuovi amori, che si sa, la primavera alla fine ci risveglia e fa questo effetto 🙂

Fotografo fiori, api, Orsi Bruni, me stessa.
Mi piace così.
Adoro la primavera e viverla fino in fondo mi rigenera, mi ricarica, mi da’ un nuovo entusiasmo!!

E questa ricetta?? Da dove sbuca invece?
E’ una delle fantastiche condivisioni di Alessandra sul Menù Turistico di qualche tempo fa!
Il Sally Lunn Bun non è definibile…
Non è un pan brioche perché ha qualcosa in più.
Non è dolce ma neanche salato.
Sta bene spalmato di Nutella ed è ugualmente perfetto con burro e salmone affumicato.
Col gelato: da svenimento!
Crea dipendenza.
Sì, dico davvero, vi troverete a passare dalla cucina e sarete costretti a prenderne un pezzetto!
La ricetta per quanto riguarda gli ingredienti è quella originale, ma che dico originale! ORIGINALISSIMA! 
E’ arrivata fino a qui grazie alla mamma di Alessandra che nel 1992, durante una gita da Sally Lunn a Bath, se l’era trascritta direttamente dal bancone…prima che diventasse segretissima 🙂

Sono davvero felice di farla conoscere anche a voi! 
D’altra parte la cucina è condivisione…i segreti preferiamo lasciarli a CIA, KGB e compagnia bella 🙂

SALLY LUNN BUN






Ingredienti:
75g di zucchero
75g di burro
1 cucchiaino e mezzo di sale fino
250ml di latte tiepido 
60ml di acqua tiepida (secondo me è in più)
10g di lievito secco
3 uova leggermente battute
500g di farina setacciata (200g di manitoba + 300g di “00”)

Fate sciogliere il lievito in 100ml di latte e aggiungete poi 50g di farina (sia il latte che la farina sono prelevati dal totale degli ingredienti), mescolate e fate riposare un’oretta: il composto deve lievitare raddoppiando il suo volume.
Passato questo tempo mettete il composto lievitato e i rimanenti ingredienti in una ciotola e incominciate ad impastare. 

Attenzione a quando aggiungete i liquidi, io tenderei a sconsigliarvi di aggiungere anche i 60ml di acqua perché mi sono sembrati in più! Verificate voi stessi, a seconda della farina che usate, se serve aggiungere anche l’acqua oppure no 🙂


Io ho lavorato con l’impastatrice e l’ho lasciata andare a media velocità per 10 minuti; a mano vi consiglio di lavorare fino a quando, tendendo due lembi di impasto, si forma un velo.
Fate lievitare coperto con un panno per un’ora e mezza o fino al raddoppio.
Riprendete l’impasto, dategli un bel pugno per abbatterlo (vedrete che soddisfazioneeee!) e impastate a mano per 5 minuti.
Mettete la massa così ottenuta in uno stampo rotondo imburrato di 22cm e fate nuovamente lievitare fino al raddoppio, sempre un’ora e mezza circa.
Infornare a forno freddo con la temperatura impostata a 180°C per mezzora, controllate sempre la cottura che varia da forno a forno, a me sono serviti 4-5 minuti in più ad esempio.
Terminata la cottura, fate raffreddare e poi sformate 🙂

Potere farcire il Sally Lunn Bun come volete: Nutella, burro e marmellata, burro e salmone affumicato….sbizzarritevi!!! 🙂

SCARICA QUI IL PDF DELLA RICETTA 🙂


You Might Also Like

8 Comments

  • Reply Lara Bianchini 15 maggio 2014 at 8:23

    e adesso mi tocca provarlo, manco ho finito i babà che riparto con un altra brioche? ma che fatiche tocca fare nella vita…

    • Reply FedeB 21 maggio 2014 at 21:13

      Eh sì, ti tocca tesoro mio!
      E vedrai che questo Sally Lunn non lo abbandoni più! 🙂

  • Reply Giulia 15 maggio 2014 at 12:57

    Ciao Fede.
    Adoro i pani semi-dolci che si abbinano bene un po' con tutto, quindi grazie per la condivisione!
    A presto
    Giulia

    • Reply FedeB 21 maggio 2014 at 21:14

      Ciao Giulia!! Ma grazie a te per essere passata a trovarmi!!! 🙂

  • Reply Valeria 16 maggio 2014 at 8:59

    sto provando un pizzico di sana invidia Fede… per le tue letture, i tuoi viaggi in moto, i tuoi paciughi culinari, i tuoi nuovi libri….e anche perchè tu passi dalla cucina e spizzichi un boccone di questa meraviglia… e io non posso perchè, come l'orso bruno, voglio superare la prova costume e sto vivendo di pranzetti e cenette leggere! a tempi migliori!!

    • Reply FedeB 21 maggio 2014 at 21:15

      Allora scriviti un piccolo appunto e fai il Sally Lunn Bun, chessò, sotto Natale…che si sa: a Natale tutto vale! Olè! 😀

  • Reply Tiziana M 20 maggio 2014 at 21:31

    i lievitati sono magnifici, io li adoro e quando posso farli mi danno sempre una grande soddisfazione, bellissimo questo, riuscitissimo e dall'aspetto super invitante!!! tu condividi pure 😉

    • Reply FedeB 21 maggio 2014 at 21:16

      Ciao Tiziana!
      Con i lievitati vado sempre con i piedi di piombo però questa ricetta è una bomba!
      Viene un Bun buonissimo!
      Un bacione!!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.