Biscotti, Cioccolatini, Pancakes & Granola, Torte & Dessert

Una storia d’amore senza intoppi – Brownies Gluten Free coperti di cioccolato, pistacchi e nocciole

11 aprile 2014

Grano saraceno
Sto vivendo ormai da una decina d’anni una storia d’amore bellissima.
Lui mi ascolta, sempre.
Non se la prende se a volte non ho tempo per lui.
Qualche volta mi tira su di morale e si unisce spesso e volentieri ai miei festeggiamenti.
Per sé pretende due sole cose: una fetta di limone e un’oliva.
Lui: il Martini bianco.
Ci siamo annusati parecchio e, lo ammetto, la prima volta l’ho bevuto ad una festa perché non c’era altro.
Colpo di fulmine: non ci saremmo mai più abbandonati.
Ho bevuto per un periodo Martini come aperitivo dopo lavoro assieme a mio papà beccandomi il soprannome “Sue Ellen” che ancora oggi mi trascino con un certo piacere.
Ordino sempre un Martini mentre aspetto qualcuno al bar.
Quando sono un po’ stressata o nervosa, eccolo, ghiacciato nella sua bella coppa a risollevare le mie sorti.
Adoro berlo mentre mangio una fetta di torta piena di crema, panna e frutta: una libidine.
Mangiare l’oliva a metà bicchiere, una gioia per le papille gustative.
Succhiare la fetta di limone, una quasi-dipendenza 🙂

Con molta frivolezza mi piace pensare che talvolta, se hai un Martini non hai certo bisogno di uno psicologo 🙂

Anche i brownies di oggi potrebbero risolvere tante delle vostre crisi!
Sono morbidi, golosi, coperti di una crema al cioccolato che vi manderà in visibilio.
E poi quei pistacchi croccanti…..e le nocciole saporite…
Siete pronti ad innamorarvi? 🙂

BROWNIES GLUTEN-FREE COPERTI DI CIOCCOLATO, PISTACCHI E NOCCIOLE
da un’ispirazione di Dogmar’s Kitchen con qualche mia variazione


Ingredienti: per 12-20 pezzi, conforme la grandezza
175g di burro
100g di zucchero di canna (meglio se tipo Demerara)
50g di zucchero muscovado
40g di cacao amaro
2 cucchiai di miele
mezzo cucchiaino di sale
3 uova
90g di farina di grano saraceno


per la copertura di cioccolato
125ml di panna fresca
3 cucchiai di miele
200g di cioccolato fondente tritato grossolanamente
una manciata di pistacchi non salati, sgusciati e tritati grossolanamente
una manciata di nocciole, sgusciate e tritate grossolanamente

Riscaldate il forno a 180°C e coprite una teglia quadrata di 24cm di lato (o una rotonda di diametro 26cm o una teglia rettangolare 20x30cm).
Con le fruste elettriche sbattete il burro e i due tipi di zucchero fino a renderli cremosi.
Incorporate il cacao, il miele e il sale usando un cucchiaio.
Aggiungete le uova una alla volta ed infine unite la farina di grano saraceno.
Mettete l’impasto nella teglia e infornate per 20-25 minuti.
Brownies perfetti: se fate la prova dello stuzzicadenti per verificare la cottura, ricordate che lo stuzzicadenti dovrà uscire dalla torta con alcune briciole di impasto attaccate.
Terminata la cottura sfornate, sformate il brownie e fatelo raffreddare su una gratella.


per la copertura
mettete in un pentolino la panna e il miele, poi tuffate dentro il cioccolato fondente tritato e fatelo sciogliere mescolando finché il composto è liscio e ben amalgamato.
Fate raffreddare completamente.
Raffreddandosi, il composto, si addenserà.

assemblare il dolce
Spalmate la crema sulla superficie del brownie, spargete sopra pistacchi e nocciole tritati e mettete in frigo per un’ora in modo che tutto si assesti.
Io l’ho messo in freezer perché….avevo fretta di assaggiarlo!!!! 😀
Tagliate a quadrotti della misura desiderata ed assaggiatene uno. 

Ho detto uno, non cinque!!!!!! 😛
Non sono…rilassanti??? 🙂


SCARICA QUI IL PDF DELLA RICETTA 🙂






You Might Also Like

11 Comments

  • Reply Paola 11 aprile 2014 at 11:14

    Stessa identica passione: l'unico drink che potrei bere a qualsiasi ora e che mi rinfranca lo spirito! I tuoi brownies sensazionali: il contrasto di colori bellissimo! Assolutamente da provare! Brava!!:-*

    • Reply FedeB 11 aprile 2014 at 11:58

      Ciao Paola!! Che bello essere capite!!! Ma cosa c'è meglio del Martini dico io??? :)))
      Anche a me è piaciuto tantissimo il contrasto di colori…..ma, credimi, l'assaggio è ancora meglio!!! :))
      Ciao!!!! :*

  • Reply Audrey Borderline 11 aprile 2014 at 14:25

    che meravigliaaaa!!! L'anno scorso era impazzita per il brownies ne facevo uno a settimana …ora che finalmente ho smesso vedo questa meraviglia, mi sa che mi tocca ricominciare a produrlo in quantità industriali 😉
    ciao ciao

    • Reply FedeB 16 aprile 2014 at 20:13

      Provali questi brownies perché sono strepitosi!!! :))

  • Reply Forno Star 11 aprile 2014 at 14:42

    Ah, ecco! Anche io ho la stessa storia d'amore, lo adoro!!! Solo che mi dà subito alla testa e ultimamente l'ho tradito con un mojito, senza alcol… ma non è la stessa cosa!
    E comunque, penso che questi brownies mi creerebbero molta più dipendenza!!!

    • Reply FedeB 16 aprile 2014 at 20:17

      I miei tester si sono quasi scannati per l'ultimo pezzetto!!! Altroché dipendenza!! 😀

  • Reply Ale only kitchen 16 aprile 2014 at 8:23

    La mia storia d'amore è con lo Spritz… E dura anche questa da tanti anni… :)))
    Farina di grano saraceno e cioccolato…? Li voglio assolutamente provare!!!
    Un abbraccio

    • Reply FedeB 16 aprile 2014 at 20:19

      Che buono lo spritz! Da buona veneta lo adoro anch'io….ma del resto uno "spirito" che non mi piace devo ancora trovarlo 😀
      La farina di grano saraceno spunta appena dopo il sapore del cioccolato, libidinoso!!!

  • Reply La Cassata Celiaca 16 aprile 2014 at 18:07

    che post divertente! e anche la ricetta è assolutamente goduriosa, grazie mille! Buona Pasqua bella bionda!

    • Reply FedeB 16 aprile 2014 at 20:23

      Grazie a te cara! E buona Pasqua!!! :))

  • Reply Giulietta | Alterkitchen 24 aprile 2014 at 16:12

    Io invece sono tipa da Martini Rosso.. anzi, meglio, vermouth rosso.. quello bianco non mi dice granché, lo ammetto. Sarà che solo col rosso si può fare il negroni 😉
    A saperlo, l'Anselmo te lo portavo riserva, mica rosso 😉
    E non disdegno nemmeno il pastis, ricordo prezioso di una Francia vicina.

    Certo che vedere quei brownies fa dimenticare che si tratti dell'ora dell'aperitivo, e passerei subito al dolce 🙂

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.