Primi piatti, Zuppe & Minestre

Martha Stewart copia l’Orso Bruno – One Pan Pasta

13 febbraio 2014

Olimpiadi 2012, sabato pomeriggio. 
Fuori almeno 30°C, in casa poco più di 20…che se no l’Orso Bruno non si sente acclimatato.
Siamo stesi sul divano a goderci tuffi, nuotatori dai muscoli d’acciaio e ragazze che ballano in acqua. 
E si sa che a forza di guardar gente che fa sport viene una certa fame no? 🙂
L’Orso decide di preparare qualcosa…
“Faccio gli spaghetti!” mi urla dalla cucina.
Perfetto, vivrei di spaghetti!
In un quarto d’ora scarso è tutto pronto: due enormi piatti di pasta al pomodoro e noi stesi come degli antichi romani a gustarceli.
Però…mi viene un dubbio.
L’Orso non è tipo da sprecare il suo prezioso tempo per fare un sugo…come può aver fatto in così pochi minuti???
“Beh ho fatto tutto in una pentola, che discorsi!”
“Ossignore! Ma….è buona!”
“Embè!”

Dopo questa brillante conversazione abbiamo continuato a guardare i giochi olimpici con la pace dei sensi, c’era la 10km stile libero.
Dico all’Orso che giurerei di poter riuscire a concluderla anch’io una gara del genere tanto mi piace nuotare! 
Lui mi guarda col sopracciglio alzato senza proferire parola, sa che ogni tanto mi parte l’orgoglio di nuotatrice incompresa 😛

L’Orso Bruno fa sempre le dosi a caso, ma per condividere con voi questa ricetta serviva un po’ di precisione così mi sono rifatta ad una ricetta di Martha Stewart che chiaramente l’ha copiata dal mio consorte, come lui sostiene 😀

Vale la pena di provare a fare la pasta così almeno una volta perché…è divertente! 
E poi è buonissima, ricca di sapore, velocissima da fare e si sporca solamente una pentola 🙂

ONE PAN PASTA


Ingredienti: per 4 persone

360g di spaghetti
360g di pomodorini tagliati a metà
una cipolla affettata finemente 
2 spicchi d’aglio affettati finemente
peperoncino a piacere (opzionale)
1 rametto di basilico fresco
sale e pepe
1125ml di acqua 
Grana Padano o Parmigiano Reggiano grattugiato fresco, a piacere

Prendete una pentola o una padella che possa contenere gli spaghetti in modo che stiano sdraiati sul fondo. Metteteci gli spaghetti, i pomodorini, la cipolla, l’aglio, il peperoncino (se vi piace), un po’ di basilico (tenetene un po’ da usare fresco alla fine), 2 cucchiaini rasi di sale, pepe a piacere e l’acqua.

Portate il tutto a bollore mescolando spesso finché la pasta è al dente e l’acqua quasi completamente assorbita, circa 9-10 minuti.
Assaggiate e regolate di sale se serve. 
Condite con un po’ di olio extravergine d’oliva, formaggio grattugiato e basilico fresco spezzettato. 
Mettete l’unica pentola che avete usato a lavare e gustatevi in tutto relax questa buonissima pasta 🙂

SCARICA QUI IL PDF DELLA RICETTA 🙂

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply Valeria 13 febbraio 2014 at 9:41

    incredibile! attenta a lui, cara… mi sembra stia evolvendosi!! questa la copio sicuro sicuro!

    • Reply FedeB 13 febbraio 2014 at 12:49

      Dici che mi tocca assistere all'evoluzione dell'Orso?? Sono già terrorizzata!! 😛

  • Reply Taccuino di cucina 13 febbraio 2014 at 10:59

    Quanto ho riso Federica leggendo il tuo post! Anch'io il mio lui lo chiamo sempre ORSO! Possiamo affermare allora che sicuramente non è una specie in via d'estinzione!
    Ciao ;.)
    Sandra

    • Reply FedeB 13 febbraio 2014 at 12:53

      Questi non si estinguono mai!!! Ogni tanto ne combina una delle sue e rido, rido così tanto che mi vengono le lacrime! 🙂
      Ciao Sandra!!! :*

  • Reply Giulietta | Alterkitchen 13 febbraio 2014 at 19:43

    Nooooooooooooooo, questa è veramente la novità, la ricetta del secolo!
    Oh, mio guru Orso Bruno!! Voglio assolutamente provarla!!

    • Reply FedeB 13 febbraio 2014 at 20:27

      Ahahahahah 😀
      Ogni tanto quest'uomo mi stupisce in cucina!
      Ricordati di mescolare bene la pasta che se no attacca 🙂
      Ciao Giulia!!!

  • Reply cristina b. 13 febbraio 2014 at 23:56

    maaaa… dici davvero?? già il titolo della ricetta mi fa impazzire… la devo provare assolutamente!!!
    non credo però di avere una pentola abbastanza grande, non vorrei mai dover spezzare gli spaghetti… ora ci medito!
    un abbraccio

    • Reply FedeB 17 febbraio 2014 at 14:20

      Dico davverissimo Cri!!! 🙂
      Io ci voglio provare con la pasta corta la prossima volta, così non c'è neanche il problema della pentola 🙂
      un bacione!!!!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.